Dall’Eur a piazza Farnese, Moviement Village porta il cinema nelle piazze di Roma

A fine giugno al via l'esperimento Anec Talenti replicato in altre aree
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Eur, Cinecitta’, Stadio Olimpico, Centocelle e piazza Farnese diventano cinema en plein air. L’esperienza “felice” del Moviement Village di Talenti sbarca in tutta Roma: il progetto sperimentato lo scorso anno da Anec nel III Municipio viene replicato a livello cittadino – ma anche nazionale – in diverse aree della Capitale. “La cultura e’ il perno dell’identita’ di Roma. In questo contesto Moviement village, che prende spunto da un felice esperimento dello scorso anno a Talenti che ha coniugato settore culturale e commerciale, generera’ valore aggiunto per la citta’. Chiediamo alla politica di fare cio’ che e’ necessario per il rilancio del settore culturale, facendo da facilitatore. L’aiuto che puo’ dare il Comune di Roma e’ immenso”, ha detto Piera Bernaschi, presidente Anec Lazio, che ha presentato il progetto alla commissione capitolina Turismo, presieduta da Carola Penna. Il progetto, patrocinato da Anci e Mibact, coinvolgera’ anche il Coni, la Regione Lazio e i Municipi che metteranno a disposizione le piazze “nel massimo rispetto dei protocolli sanitari, del pubblico e dei lavoratori”, ha spiegato Massimo Arcangeli, segretario generale Anec Lazio, per il quale Moviement village “sara’ un modo per riavvicinare il pubblico alle sale cinematografiche”.

QUANDO PARTIRA’ IL PROGETTO

Anec, ha spiegato Arcangeli, punta a iniziare il progetto “tra la fine di giugno e i primi di luglio” e di andare avanti “fino alla prima decade di settembre”, anche se alcune aree potrebbero partire non subito per completare i procedimenti amministrativi, “anche legati al bando dell’Estate romana che deve assegnare gli spazi”, per avere i permessi. Tra le collaborazioni, anche quella con il premio David di Donatello, che con la presidente Piera Detassis si attivera’ per “poter immaginare delle presenze live al Moviement che saranno legate ai film del Donatello”. Per il commissario di Confcommercio Roma, Pier Andrea Chevallard, “questa iniziativa ha saputo coinvolgere diverse componenti dell’offerta culturale e ha saputo portare tutto sul territorio. È una iniziativa di cui l’amministrazione avrebbe dovuto assumere una maternita’ fortissima perche’ e’ il segno di come la citta’ voglia tornare il piu’ vicino possibile alla normalita’. Credo che la richiesta di un sostegno forte dell’amministrazione sia un segnale che deve essere accolto, come Confcommercio siamo pienamente al fianco dell’iniziativa”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»