AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Raggi in Polonia per viaggio memoria; Bebe Vio e mondiali scherma; Lorenzin a Ostia contro tumori

I titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

RAGGI CON 128 STUDENTI IN POLONIA PER VIAGGIO DELLA MEMORIA

Dal 5 al 7 novembre, 128 studenti di 32 scuole romane parteciperanno al Viaggio della Memoria organizzato da Roma Capitale a Cracovia e nei campi di sterminio nazisti di Auschwitz e Birkenau, in Polonia. Ad accompagnare i ragazzi il sindaco di Roma, Virginia Raggi, e i sopravvissuti Sami Modiano e Tatiana Bucci. “Conoscere il passato e’ fondamentale per essere migliori come persone e capire dove stiamo andando” ha detto Raggi, che ha giudicato emblematico il caso degli adesivi antisemiti con il volto di Anna Frank rinvenuti allo Stadio Olimpico: “Sono piccole scintille che non possiamo ignorare”.

TERREMOTO, AL VIA FONDI REGIONALI PER MICROIMPRESE COLPITE

Via ai finanziamenti a fondo perduto fino a un massimo di 20.000 euro ai primi 136 progetti che hanno vinto il bando regionale di investimenti lanciato a giugno per le microimprese del cratere sismico laziale. A presentare i vincitori, oggi a Cittareale, e’ stato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “Stiamo lottando con i sindaci e gli imprenditori affinche’ queste terre non vengano lasciate- ha detto il governatore- Da qui e’ nata l’idea di un bando per incentivare le imprese ad aprire in questi territori o a non andarsene”.

BEBE VIO E GLI AZZURRI A ROMA PER MONDIALI SCHERMA PARALIMPICA

Dal 7 al 12 novembre oltre 220 atleti di 30 Nazioni diverse parteciperanno ai Mondiali di scherma paralimpica di Roma, che si disputeranno nelle hall dell’Hilton Airport Hotel di Fiumicino. L’evento e’ stato presentato questa mattina all’aeroporto Leonardo da Vinci. Sara’ la prima volta che l’Italia ospita la rassegna iridata della disciplina per disabili. Occhi puntati su Bebe Vio, che andra’ a caccia del titolo mondiale di fioretto femminile. “Non vediamo l’ora di giocarci le nostre carte- ha detto Vio- Io sono concentrata soltanto sulla scherma”.

TUMORI, LORENZIN A OSTIA: EDUCARE DONNE A PRENVEZIONE

“Le donne hanno paura della malattia, per questo bisogna educare alla prevenzione”. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che questa mattina ha partecipato, a Ostia, alla tappa conclusiva della ‘Carovana della prevenzione’, il progetto ideato dalla Komen Italia e dalla Fondazione Policlinico Gemelli. Lorenzin ha rivolto anche un appello ai giovani: “Chiedete alla vostra mamma se ha fatto lo screening al seno perchè noi mamme siamo cosi’, spesso ci occupiamo degli altri ma non di noi stesse”.

31 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988