Elezioni, Renzi: "Noi seri, proposte M5S, Lega e FI senza coperture" - DIRE.it

Politica

Elezioni, Renzi: “Noi seri, proposte M5S, Lega e FI senza coperture”


ROMA – “Quando abbiamo iniziato a governare l’Italia, il Paese era a un passo dalla bancarotta. In questi anni le cose sono cambiate. E stanno ancora cambiando. Ci vuole tempo e serieta’ per rimettere a posto l’Italia. Per questo in campagna elettorale noi del PD saremo seri e coerenti. Non parteciperemo al torneo di ‘Chi la spara piu’ grossa”. Cosi’ il segretario del Pd, Matteo Renzi, sulla sua pagina Facebook.

“Vogliamo prendere sul serio i nostri avversari- aggiunge- Berlusconi e Salvini propongono reddito di dignita’ a mille euro per tutti, pensioni minime a mille euro per tutti, flat tax al 20% e no tax area fino a 13 mila euro. Costo totale: circa 157 miliardi di euro. Ripeto: 157 miliardi di euro. Di Maio e Grillo propongono il reddito di cittadinanza di 780 euro al mese per 9 milioni di italiani. Costo totale: circa 84 miliardi di euro. Ripeto: 84 miliardi di euro”.

“Per dare un’idea comparativa: il costo dell’abolizione dell’IMU prima casa e’ di circa 4 miliardi di euro, quello del bonus 18enni meno di 400 milioni, quello degli 80 euro al ceto medio circa 9 miliardi di euro. Proporre manovre da 157 o 84 miliardi di euro significa sparare cifre iperboliche prendendo in giro gli italiani. Oppure significa scegliere di riportare l’Italia al tempo dello spread, della crisi, del baratro. O ci stanno prendendo in giro o ci vogliono portare al disastro: preferisco la prima ipotesi, temo che sia la seconda”.

“Noi saremo seri e affidabili, nei numeri, nelle idee, nei candidati e non permetteremo che si svolga l’ennesima campagna elettorale giocata sulla pelle dei cittadini- conclude Renzi- Ma proprio per questo e’ nostro dovere dire subito, oggi, che le proposte dei nostri avversari hanno coperture meno credibili dei soldi del Monopoli. E che siamo davanti al trionfo della demagogia allo stato puro. Spero che i nostri avversari tornino a ragionare di proposte concrete. Lo spero per loro, ma lo spero soprattutto per l’Italia. Noi andiamo avanti, concreti e coerenti”.

28 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»