Rassegna stampa di Mercoledì 28 Dicembre 2016 - DIRE.it

Rassegna stampa di Mercoledì 28 Dicembre 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,prima. Sottosegretari, Verdini resta fuori. Tutti riconfermati, sostituiti solo quelli all’istruzione

Repubblica,prima. MPS, governo contro Bce. Replica alle critiche europee: 20 miliardi bastano per sostenere le banche.

Repubblica,p12. Legge elettorale, e’ gia’ lite. Forza Italia accusa il Pd: basta diktat o salta tutto. Lo stop di Zanda al proporzionale scatena la rivolta azzurra. Berlusconi allontana le urne, ma Calderoli apre ai dem. Boccia: assurdo affrettarsi a dare scadenze a Gentiloni, la repubblica di Firenze e’ finita

Repubblica,p13. Intervista a GIUSEPPE DE RITA: Grillo? Loda i poveri chi povero non e’. La nostra identita’ si fonda sulla crescita.

Repubblica,p16. Allarme meningite a Roma, muore una maestra. L’insegnante deceduta lunedi, era rimasta al lavoro fino al 22 dicembre

LaVerita’,prima. MASSIMO GANDOLFINI. La Rai da’ lezioni omosex nella fascia protetta. Daria Bignardi manda in onda in prima serata 5 puntate consecutive di Stato civile: un inno alla normalita’ delle nozze gay, uno schiaffo in faccia a milioni di famiglie che pagano il canone

LaVerita’,prima. GIACOMO AMADORI. Lotti interrogato nega le accuse. A Napoli si indaga per corruzione. Nelle carte la fondazione Open

LaVerita’,prima. Renzi si compra il voto: 50mila euro a ogni deputato. Per avere elezioni anticipate, buonuscita pure ai senatori in cambio della rinuncia al vitalizio che scatta in settembre

LaVerita’,p3. Gli indecenti li fanno dimettere. All’estero. Con quello che hanno combinato, Poletti, la Fedeli e Lotti avrebbero vita (politica) molto breve. In Giappone un ministro e’ saltato per una battuta su Fukushima. La Merkel ha silurato la titolare dell’Istruzione per la laurea copiata. In Svezia fatale un Toblerone

LaVerita’,p4. “Dal governo un riscatto all’Ucraina per i quadri rubati a Castelvecchio”. La Lega attacca: 1 milione di euro al governo di Kiev per le tele sottratte a Verona nel 2015. Si suppone un favore al sindaco Tosi in cambio dell’appoggio a Gentiloni. Per la Farnesina sono aiuti umanitari.

LaVerita’,p8. Intervista a VIVIANA BECCALOSSI. Contro il terrore inaspriamo i controlli sui centri islamici. Dopo la legge anti-moschee la Lombardia studia nuove norme per sorvegliare i luoghi di culto. Ci sono ancora zone franche

LaVerita’,p8. Amri camminava tranquillo. A Milano. E ora si attende la vendetta dell’Isis.

LaVerita’,p9. Arriva l’aereo spia fatto in Israele.

LaVerita’,p?. Invece di condannare la strage, i musulmani parlano di complotto. Dalle associazioni islamiche italiane arrivano solo banali comunicati stampa,ma nessuna manifestazione di una seria e decisa presa di distanza.

LaVerita’,p14. Si chiude la parabola di Parmalat. Parigi stringe la morsa sull’Italia. Per evitare la scalata si era mosso Tremonti. Ora Lactalis si prende il 100% dell’ex azienda di Tanzi per poi toglierla da Piazza Affari. Dopo Telecom, Edison, e Cariparma, lo shopping punta a Mediaset

Libero,prima. DE BENEDETTI, MARCEGAGLIA & C. MPS regalava soldi ai ricchi. Tutti i finanziamenti allegri della banca del Pd che non torneranno mai indietro

Libero,prima. ENRICO PAOLI. Lotti due ore. dai pm con l’avvocato di Silvio. Il braccio destro di Renzi indagato per fuga di notizie. Lo assiste Coppi

Libero,p8. Prime avances leghiste al Pd: torniamo al Mattarellum. Un ddl a firma Calderoli punta a reintrodurre il sistema gradito ai dem. E’ la prova dell’intesa Renzi-Salvini. E Fi attacca. Il Paese sara’ ingovernabile

Libero,p9. FRANCO BECHIS. Gasparri rischia il processo per uno sfotto’ ai grillini. Casaleggio legge un tweet e querela il vicepresidente del Senato

Mattino,prima. OSCAR GIANNINO. Il Pd assediato dai pentiti del riformismo

Mattino,prima. Sanita’, Campania bocciata. Le pagelle del ministero del 2016: ultima in Italia peggiorano tutti i servizi

Mattino,p3. Intervista all’economista Rossi, capo della Popolare di Milano: un altro intervento tampone, e’ il sistema del credito che va. Riformato

Mattino,p6. Verdini tratta sui sottosegretari, il pressing dei campani. Gentiloni pensa a a pochi cambi rispetto la squadra di Renzi

Unita’,p2. Intervista a GIULIO SAPELLI: un attacco a Siena, i tedeschi non possono dare lezioni. Bene il decreto ma oraa se ne faccia uno con le stesse condizioni per Etrutia e Carimarche

Unita’,p3. Intervista a GUGLIELMO LOY. Le imprese si sono sentite libere, tornare indietro sara’ dura. Il boom. E’ nei settori del turismo e del terziario. Vanno subito esentati dall’utilizzo dei “buoni”

Unita’,p5. Intervista a MATTEO ORFINI: tutti a un tavolo per cambiare la legge elettorale o si va al voto. Incontreremo altre forze politiche per capire la loro posizione. Un danno per l’Italia tergiversare per finire la legislatura. Incontro al Nazareno o dove preferiscono ma dobbiamo togliere ogni alibi

Stampa,prima. Intervista a CALENDA: Bollore’ puo’ paralizzare Mediaset. Operazione non trasparente. Su MPS c’e’ l’ok UE, ruolo cruciale di Intesa nel sistema bancario

Stampa,p6. Sui giudici in pensione a 72anni scontro tra i renziani e Orlando. Dopo l’apertura del Guardasigilli, l’altola’ di Ermini: proroga fuori luogo

Stampa,p7. Intervista a SPERANZA: basta col Pd amico dei potenti. Gentiloni puo’ durare solo se affronta la questione sociale.

Stampa,p7. Mattarellum, Forza Italia si impunta. Missione di Calderoli ad Arcore. Con i collegi uninominali gli Azzurri richiano di sparire

Stampa,p11. Allerta terrorismo sul Capodanno. L’areonautica arma gli elicotteri

Stampa,p14. L’ultima sfida di Obama a Israele. La soluzione sono i due Stati. Oggi il discorso di Kerry sul conflitto. E Netanyyahu lavora con Putin

Stampa,p19. Intervista a don CIOTTI. Il no della Chiesa alla mafia deve essere sempre chiaro. La messa per il boss solo se in forma privata

Corsera,prima. ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA. Il governo impossibile di Roma.

Corsera,p5. Intervista a. PATUELLI (ABI): sorpresi dall’Autorita’ di vigilanza. Nessun dissesto, il sistema e’ solido. Stress test? Finora hanno contribuito all’instabilita’

Corsera,p9. Intervista al ministro MARTINA. I voucher? Teniamoli per studenti, pensionati e laavoratori cassintegrati. L’abolizione completa solo per il settore edilizia.

Corsera,p10. Governo, Verdini in difficolta’. I suoi trattano da soli

Corsera,p11. MASSIMO FRANCO. Una deriva “trumpiana” per occultare il caso Roma

Corsera,p12. Salvini e il patto con Renzi: Mattarellum prima della Consulta. Facciamo subito la legge elettorale, neanche lui vuole una ammucchiata

Corsera,p13. Il partito cannibale. Dilaniato da lotte intestine. Non conta la vittoria ma che il rivale interno perda

Corsera,p15. Romania. Il presidente mette il veto: no alla premier donna e musulmana.

Corsera,p21. Il nipote di Pertini rapinato e picchiato nella sua parrocchia. Palermo, don Miguel e’ al quartiere Zen.

Il Fatto,prima. Montepaschi, a furia di rinvii adesso la Troika e’ piu’ vicina

Il Fatto,p4. L’uomo delle aziende fallite e quel legame con i Renzi.

Il Fatto,p4. TOMMASO RODANO. Il manuale dei tg della Rai per occultare la notizia: sempre in fondo alla scaletta. Il ministro indagato?  Per il servizio pubblico non e’ un fatto rilevante.

Il Fatto,p6. Boschi, pochi poteri. Gentiloni tenta di ridimensionarla. Un decreto di poche righe per le deleghe della ex ministra. E pure Luca Lotti potrebbe perdere il controllo del Cipe

Il Fatto,p6. VERDINI scende a Roma, il premier non lo incontra. Male i negoziati sui sottosegretari, Denis e’ stato rassicurato sui voti in Giunta per le Autorizzazioni

Giornale,prima. ALESSANDRO SALLUSTI. Sotto torchio l’uomo di Renzi. Lotti interrogato dai pm.

Giornale,p3. Intervista a LUIGI ZINGALES: un governo serio mette i soldi ma poi deve fare un’inchiesta. Ok all’azionista pubblico, che ha l’obbligo di pretendere chiarezza sul Monte e informare subito i contribuenti

Giornale,p5. Slittano i sottosegretari: Gentiloni intrapplato dal risiko delle poltrone. Verdini reclama posti, i ministeri di Welfare e Istruzione vanno puntellati: ipotesi rinvio

Giornale,p6. CHIACCHIERE DA CAMERA di ROMANA LIUZZO.
1) La Margherita spunta dove meno te l’aspetti
2) Le vere eccellenze nei governi usa e getta
3) Una mamma e un papa’? Regalo diventato raro
4) Sindaca, si ricordi di annaffiare i fiori
5) Il bambino del presepe ha il volto di Bettino

Giornale,p7. Intervista a MAURIZIO LUPI. Si al dialogo tra responsabili. Il centrodestra ritrovi l’unita’. L’ex ministro plaude alla collaborazione di Fi sulle banche e chiude al Mattarellum. C’e’ ampia possibilita’ di collaborazione sul proporzionale. Due forze moderate hanno anullato le spinte populiste del M5S

Messaggero,p9. Intervista a MASSIMO COLOMBAN. Roma, ci servono anni. E anche un codice etico.

IL TEMPO,prima.  Dieci parlamentari si trasferiscono ad Amatrice. Il sindaco Pirozzi: non abbassiamo la guardia.

IL TEMPO,prima. L’Anac boccia la Raggi pure sui canili.

IL TEMPO,p6. Arriva l’esercito dei nuovi responsabili. Ex grillini, forzisti pentiti e vendoliani: ecco i senatori che allungano la legislatura. Da Villari a Fucksia, sono 14 quelli che non avevano votato la fiducia a Renzi. Ma ora “tifano” Gentiloni.

IL TEMPO,p6. Intervista a DOMENICO SCILIPOTI: io volevo salvare il Paese. Questi cercano solo posti. Ha ragione Berlusconi, ci vuole il vincolo di mandato.

IL TEMPO,p6. PERA: i comitati LiberiSi continueranno a lavorare. C’e’ ancora una prateria tra populismo e sinistra. E su Berlusconi: alla fine sosterra’ il governo. Ritorno alle urne. Tempi lunghi per la legge elettorale. Per me non si votera’ nel 2017

IL TEMPO,p8. Renzi passa le feste a sciare in Val Gardena pensando al congresso.

IL TEMPO,p8. Altro che voto subito. Sulla legge elettorale e’ gia’ tutti contro tutti. Zanda boccia il proporzionale. Insorge Forza Italia. Romani (Fi): il quadro e’ tripolare. Cosi il Mattarellum e’ dannoso

IL TEMPO,p9. Poletti prepara la stretta sui voucher. La sinistra Pd: vanno aboliti. L’esecutivo punta a vientarne l’utilizzo in alcuni settori come l’edilizia. Fassina attacca: sbagliato sabotare il referendum, il Jobs Act va respinto in toto

IL TEMPO,p12. Tre telefoni e aiuti dall’Italia per Amri. Il killer di Berlino fotografato a Lione e poi a Milano prima della sparatoria. Forse non era un lupo solitario. Indagini sulle SIM per capire dove era diretto.

28 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»