AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Metro A nel caos, crolla controsoffitto alla fermata Spagna

ROMA – Roma “il servizio della metro A è interrotto nel tratto San Giovanni-Ottaviano in entrambe le direzioni a causa di un inconveniente tecnico all’altezza della stazione di Spagna. Secondo una prima ricostruzione ancora da verificare, all’origine dell’interruzione ci sarebbe il parziale cedimento del controsoffitto della volta della stazione Spagna in direzione Battistini. Il treno è stato evacuato una volta arrivato in stazione. Non ci sono state conseguenze di nessun tipo per i passeggeri e le operazioni sono state svolte in piena sicurezza. I tecnici Atac sono intervenuti immediatamente per ripristinare la linea. E’ stato attivato un servizio sostitutivo di superficie nel tratto fra San Giovanni e Ottaviano”. Lo ha fatto sapere l’Atac con un comunicato.

metro

ESPOSITO: “PER I TRASPORTI DOBBIAMO AFFIDARCI ALLA FORTUNA” – Ancora disagi per gli utenti del trasporto pubblico di Roma, oggi si è fermata la metro A. L’assessore ai Trasporti, Stefano Esposito, è intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘Ecg Regione Lazio’, condotta da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, su Radio Cusano Campus, emittente dell’università Niccolò Cusano (www.unicusano.it). “Sono a Termini in incognito- ha affermato- Purtroppo è una giornata storta, perché c’è stato un grosso problema sulla metro A. Spero non mi riconoscano, altrimenti la gente giustamente mi mena. Peccato che, mentre discutiamo di inutili fantasy pettegolezzi intorno ad Atac, stamattina c’è la metro A bloccata. Lo vado dicendo da settimane che abbiamo un problema molto serio di manutenzione sulla rete, però preferiscono occuparsi del fatto se Micheli ha dato le dimissioni o se Augello pubblica una lettera… Purtroppo a Roma non c’è voglia di occuparsi di problemi veri. E purtroppo- ha concluso- in questo momento per i trasporti dobbiamo affidarci alla fortuna”.

28 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram