AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Smart Education & Technology day; Miur-Aie, libri a terremotati; alternanza scuola-lavoro; maturità


SMART EDUCATION & TECHNOLOGY DAY

Torna a dal 25 al 27 ottobre la convention nazionale, giunta alla sua quindicesima edizione, un luogo di ricerca e dibattito per chi naviga negli ambienti educativi e didattici. Tra gli argomenti che verranno trattati l’esposizioni delle esigenze e degli obiettivi in ambito scolastico, insieme alle possibilità formative al passo con la tecnologia, per collegare tra tradizione ed innovazione. Gli studenti in ambito di ricerca formativa, permettendo ai ragazzi anche di esporre le loro invenzioni ed esibirle davanti a coetanei e famiglie.

ACCORDO MIUR-AIE: DONAZIONE DI LIBRI DI TESTO AI TERREMOTATI

A settembre verrà avviato un piano di elargizione gratuita dei libri di testo per studentesse e studenti residenti nelle aree colpite dal sisma. Lo prevede l’accordo Miur-Aie, all’interno del programma nazionale di interventi #RipartiamoDallaScuola. “Quello preso dagli Editori e’ un impegno importante” ha dichiarato il Ministro dell’istruzione Valeria Fedeli.

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: L’EINAUDI DI ROMA AL MCDONALD’S

Saranno 70 gli alunni dell’Istituto Einaudi di Roma che potranno partecipare al percorso di alternanza previsto dall’intesa tra Miur e McDonald’s. Iniziativa ha l’obiettivo di trasmettere agli studenti le soft skills utili a tutti gli ambiti lavorativi e per la propria crescita professionale e personale.

MATURITA’: DOPO GLI SCRITTI VIA AGLI ORALI

La prima prova dell’esame di maturità ha visto i quasi 500 mila studenti alle prese con il tema d’italiano che passerà all storia per la scelta, inaspettata, del poeta Caproni. Per la seconda prova, differenziata per istituto, al classico hanno dovuto tradurre Seneca mentre allo scientifico un quesito concernente una bici dalle ruote quadrate. Dopo la temuta terza prova ai maturandi non resta che affrontare il colloquio orale prima di godersi le vacanze.

28 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram