AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE europa

In Germania confermata Merkel, ma estrema destra vero vincitore. Schulz: “Andremo all’opposizione”

angela_merkelROMA – Al via il quarto mandato per la cancelliera Angela Merkel, ma il vero vincitore delle elezioni in Germania è il partito nazionalista di estrema destra dell’Alternativa per la Germania (AfD), che entra per la prima volta nel Bundestag forte di 94 deputati corrispondenti al 12,6 per cento.

L’Unione Cristiano democratici/Cristiano sociali (Cdu/Csu) della cancelliera Merkel, che ottiene appunto il quarto mandato, si conferma primo partito con il 32,9 per cento dei voti e 246 seggi: rispetto al 2013 perde così l’8,5 per cento. Anche i Socialdemocratici (Spd), guidati da Martin Schulz, perdono rispetto a quattro anni fa, attestandosi al 20,5 per cento (erano al 25,7 per cento) per complessivi 153 seggi.

Tornano in Parlamento, dopo 4 anni di purgatorio, i liberali del’FdP con il 10,7 per cento dei suffragi, per 80 seggi. Si confermano e migliorano il proprio risultato sia il partito di sinistra Linke (69 deputati, +5) sia i Verdi (67, +4).

Saranno complessivamente 709 i deputati che siederanno al Bundestag, dopo le elezioni di ieri in Germania, il numero più elevato nella storia del parlamento tedesco.

Martin Schulz

MERKEL: “VITTORIA NON ERA SCONTATA”

Un’altra novità di questa legislatura sarà la presenza di 6 partiti nell’aula del Bundestag, fatto questo che potrebbe costringere Angela Merkel ad una difficile e lunga contrattazione per giungere ad una maggioranza di governo solida. La Cancelliera ha ammesso che è stata un elezione complicata: “Dopo 12 anni di governo la vittoria non era scontata. Non dobbiamo far finta di niente- ha detto Merkel nelle prime dichiarazioni-. Speravamo in un risultato migliore, mi sembra chiaro, ma non dobbiamo dimenticare che dietro di noi c’è stato un periodo importante e di sfida. Abbiamo comunque raggiunto gli obiettivi strategici, siamo il partito più forte come Unione Cdu/Csu e siamo noi che dovremo formare un governo”.

SCHULZ: “ANDREMO ALL’OPPOSIZIONE”

Il leader dei Socialdemocratici, Schulz, chiude la porta alla Große Koalition con il partito della Merkel: “Andremo all’opposizione” ha detto a margine dei primi risultati che identificavano la sconfitta della Spd.

(www.agensir.it)

25 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988