AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

La Dda di Napoli: “Tribunale Titano collaborativo”

SAN MARINO – Dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli arrivano parole lusinghiere per l’attività dei magistrati sammarinesi. Il magistrato Catello Maresca, intervistato dal quotidiano “La Tribuna sammarinese”, conferma l’attitudine collaborativa dei colleghi del Tribunale di Tavolucci. “Ho avuto rapporti marginali per qualche attività di collaborazione rispetto alla quale c’è stato poi un ritorno buono e positivo”, assicura infatti Maresca. E ancora: “Quando c’è stato qualche motivo professionale di incrocio- ribadisce nell’intervista- mi sono trovato bene”.

san marino_tribunaleNel lungo scambio di riflessioni del magistrato pubblicato sul quotidiano sammarinese, ci sono anche valutazioni sugli strumenti in dotazione dei giudici nel corso delle indagini volte a contrastare il reato di riciclaggio. Maresca sottolinea a riguardo l’importanza dell’inserimento del reato di autoriciclaggio, senza il quale “è sempre stato molto difficile contestare il reato di riciclaggio”. E anche se in ritardo rispetto il Titano, ora che anche in Italia è stata introdotta questa tipologia di reato, “quel tipo di problema è stato superato”.
Importanti poi, aggiunge il magistrato, sono le intercettazioni che rappresentano “uno strumento formidabile per contestare numerosi reati compreso il riciclaggio”. Infine, da giudice, dice la sua sulla fuga di notizie delle indagini in corso e del rapporto tra media e magistrati: “I processi- manda a dire- si devono fare nel loro posto istituzionale vero e proprio, le aule dei tribunali” diversamente “c’è il rischio di strumentalizzazione”.

25 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988