Ecco chi sono i parlamentari eletti in Veneto

ROMA – Su 50 deputati eletti in Veneto 35 fanno parte del centrodestra (23 Lega, 9 Forza Italia, 3 Fratelli d’Italia), 8 del Movimento 5 stelle e 7 del Partito democratico.  Situazione non molto diversa da quella che si verifica in Senato, dove su 24 senatori eletti 17 sono del centrodestra (10 Lega, 5 Forza Italia, 1 Fratelli d’Italia e 1 Udc), 4 del Movimento 5 stelle e 3 del Partito democratico.

ELETTI ALLA CAMERA:

  • LEGA:

GIUSEPPE PAOLIN (Lega), consulente informatico, è stato candidato sindaco di Possagno, provincia di Treviso, e assistente di Gianpaolo Dozzo quand’era sottosegretario all’agricoltura. La sua elezione e’ in bilico e subordinata alla decisione della Cassazione o della Giunta per le elezioni della Camera a proposito del seggio conteso in Calabria tra Orsomarso (Fdi) e Tripodi (Fi). Se Orsomarso perdesse il seggio in Calabria, Fdi potrebbe recuperarlo nel Veneto con l’elezione di Luca De Carlo al posto di Paolin.

ANGELA COLMELLERE, sindaco di Miane, provincia di Treviso, eletta nel 2014 con la lista civica “Un futuro per Miane”. È finita al centro di alcune polemiche per un manifesto elettorale pubblicato sulla sua pagina Facebook che la ritrae mentre spara al poligono.

FRANCO MANZATO, laureato in filosofia, ha fondato la Scuola Quadri della Lega Nord. È stato a lungo consigliere regionale, è diventato vicepresidente della Regione nel 2008 e si è occupato in particolar modo di temi legati all’agricoltura, alla tutela dei consumatori e alla pesca.

SERGIO VALLOTTO, segretario provinciale della Lega per Venezia, consigliere comunale di Noale, è stato vicesindaco e assessore a Sicurezza, Protezione civile, Politiche dell’Agricoltura e Urbanistica dello stesso Comune.

ALEX BAZZARO, responsabile della segreteria provinciale di Venezia del partito, assistente locale di Lorenzo Fontana, parlamentare europeo della Lega Nord.

MASSIMO BITONCI, al terzo mandato, è già stato capogruppo in commissione bilancio e vicepresidente della bicamerale di controllo sull Cassa depositi e prestiti nella XVI legislatura e capogruppo della Lega al Senato nella XVII legislatura, carica da cui si è dimesso nel 2014 perché eletto sindaco di Padova. Nel 2016 alcuni componenti di Forza Italia della maggioranza che lo sosteneva in Consiglio comunale lo hanno sfiduciato e la sua giunta è caduta.

ADOLFO ZORDAN, padovano, metalmeccanico in pensione e militante della Lega da lungo tempo, è stato sindaco e prima  assessore allo Sport e agli Interventi Sociali del comune di Vigodarzere.

SILVIA COVOLO, nata a Marostica l’11 ottobre 1981. Ex Sindaco di Breganze, provincia di Vicenza.

ERIK UMBERTO PRETTO,  segretario provinciale e membro del Consiglio federale della Lega Nord dal 2017, è stato Assessore alla Cultura del Comune di Marano vicentino. È un imprenditore nel ramo della consulenza alle imprese. Nel 2010 ha pubblicato un libro interamente in lingua veneta.

LORENZO FONTANA,   Europarlamentare per la Lega dal 2009 ad oggi,  primo contatto di Salvini con il Front National di Marin Le Pen. Membro della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni. È Vicesegretario della Lega Nord e vicesindaco di Verona.

VANIA VALBUSA, Nata a Villafranca di Verona (VR) il 12 novembre 1986. Esponente dei Giovani Padani, assessore all’Ambiente del Comune di Valeggio Sul Micio.

ROBERTO TURRI, avvocato, è stato sindaco di Roncà, provincia di Verona, dal 2009. Dal 2011 è Presidente di Veneto Strade Spa.

GIORGIA ANDREUZZA, Architetto d’interni, già Consigliere comunale per la Lega Nord al Comune di Noventa di Piave e Assessore al Turismo presso la provincia di Venezia.

MIRCO BADOLE, perito industriale, è sindaco di San Gregorio nelle Alpi, provincia di Belluno.

KETTY FOGLIANI,  assessore a Cultura, Scuola, Associazionismo, Pari opportunità, Comunicazione e Informazione e vicesindaco di Portogruaro, provincia di Venezia, Segretaria circoscrizionale della Lega.

DIMITRI COIN,  Segretario provinciale della Lega a Treviso, è stato indagato per diffamazione in seguito a una denuncia presentata da Enrico Chinellato ex esponente della Lega espulso proprio su richiesta di Coin.

INGRID BISA, avvocato, consigliere di amministrazione di Contarina, già consigliere comunale a Cavaso del Tomba.

MARICA FANTUZ, geometra, sindaco di Meduna di Livenza, provincia di Treviso.

ANTONIETTA GIACOMETTI, imprenditrice con un’azienda di conserve alimentari a Badia Polesine, paese in provincia di Rovigo di cui è anche vicesindaco.

ARIANNA LAZZARINI,  È stata assessore alle politiche familiari, ai servizi sociali e alle pari opportunità per la provincia di Padova (2009-2010) e consigliere regionale del Veneto (2010-2015). Dal giugno 2017 è Sindaco di Pozzonovo.

ALBERTO STEFANI,  Responsabile provinciale dei Giovani Padani e consigliere comunale di Borgoricco, provincia di Padova.

GERMANO RACCHELLA, militante della Lega dagli anni 90, è stato sindaco di Cartigliano, nel vicentino.

PAOLO PATERNOSTER, Ex segretario provinciale della Lega Nord Veronese, è stato oggetto di una mozione di sfiducia interna nel 2017 ma ha mantenuto il ruolo per decisione del partito a livello federale.

VITO COMENCINI, Ex segretario provinciale della Lega, consigliere comunale del Comune di Verona.

  • FORZA ITALIA

DARIO BOND,  ex consigliere regionale Veneto, Commissario provinciale FI a Belluno. Ha gestito alcuni negozi di erboristeria e prodotti naturali.

ROBERTO CAON,  al secondo mandato, è stato espulso dalla Lega e ha fondato il gruppo parlamentare Fare!-PRI rifacendosi al movimento politico fondato da Flavio Tosi. Nel 2017 ha aderito a Forza Italia.

MARCO MARIN, padovano, è stato senatore per Forza Italia.

RENATO BRUNETTA, al terzo mandato, membro commissione Cultura e Vicepresidente Commissione di inchiesta sulle banche. Già europarlamentare e ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione nel quarto governo Berlusconi. Coordinatore di Forza Italia per Venezia.

RAFFAELE BARATTO,  Presidente di Ats, Alto trevigiano servizi (società che si – occupa degli acquedotti della Destra Piave). Già sindaco di Pederobba, provincia di Treviso. Fondatore  dell’azienda Tecnolook, attiva nel settore dell’occhialeria.

PIERANTONIO ZANETTIN, al quarto mandato, senatore di Forza Italia nella legislatura corrente, si è dimesso il 25 settembre 2014 in seguito all’elezione come membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura.

LORENA MILANATO, al quinto mandato, segretaria dell’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan dal 1995 al 2010.

PIERGIORGIO CORTELLAZZO, consigliere regionale dal 2000 al 2015 è presidente di Acquevenete, gestore del servizio idrico integrato per 11 comuni veneti.

DAVIDE BENDINELLI, Sindaco di Garda, provincia di Verona, dal 2001 al 2000 e consigliere regionale dal 2010 al 2014. è vice coordinatore regionale di Fi.

  • FRATELLI D’ITALIA

CIRO MASCHIO, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia e consigliere comunale di Verona eletto con la lista civica Per Verona Tosi Sindaco”

MARIA CRISTINA CARETTA, presidente nazionale Confavi, Confederazione associazioni venatorie italiane.

LUCA DE CARLO, 46 anni, sindaco di Calalzo (Belluno), dice di se’: ‘agricoltore per passione, comunicativo per carattere. Orgogliosamente italiano, veneto, cadorino’. La sua elezione e’ subordinata alla decisione della Cassazione o della giunta delle elezioni sul contenzioso tra Maria Tripodi (Fi) e Fausto Orsomarso (Fdi) in Calabria. Se prevale, come sembra Tripodi, in Veneto subentra De Carlo che e’ dello stesso partito di Orsomarso. Altrimenti tocca a Paolin della Lega.

  • M5S

ALVISE MANIERO,  primo sindaco pantastellato di Mira, provincia di Venezia, eletto ad appena 26 anni non si è poi ricandidato preferendo correre le politiche.

ARIANNA SPESSOTTO, laureata in economia, è al secondo mandato ed è  membro della commissione Trasporti, della commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale e della commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro.

FEDERICO D’INCÀ, laureato in economia e commercio, al secondo mandato, è membro della commissione bilancio e vicepresidente della commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni.

SILVIA BENEDETTI, padovana al secondo mandato, membro commissione agricoltura

RAPHAEL RADUZZI, laureato in economia e finanza

SARA CUNIAL, attivista no vax espulsa dalle liste e poi riammessa dopo l’eliminazione del profilo social

FRANCESCA BUSINAROLO, al secondo mandato, segretaria commissione giustizia

MATTIA FANTINATI, al secondo mandato, membro commissione attività produttive

  • PD:

SARA MORETTO, laureata in economia aziendale, al secondo mandato, è stata consigliera comunale di Portogruaro, provincia di Venezia, e presidente della commissione pari opportunità.

NICOLA PELLICANI, giornalista, direttore della Fondazione Pellicani che effettua studi politici e storici su Venezia e Mestre, ha corso e perso le primarie per candidarsi a sindaco di Venezia nel 2015, è membro del Consiglio comunale di Venezia, figlio di Gianni Pellicani, che fu parlamentare del Pci e vicesindaco di Venezia.

ROGER DE MENECH, ispettore di polizia provinciale di Belluno, al secondo mandato, è stato consigliere comunale, vicesindaco e poi sindaco di Ponte nelle Alpi, provincia di Belluno. è stato segretario regionale del Pd e si è dimesso nel 2016, dopo la sconfitta di Alessandra Moretti alle regionali.

ALESSANDRO ZAN, padovano al secondo mandato, membro della commissione giustizia.

LUCIA ANNIBALI, avvocato, consigliera in materia di Pari opportunità della sottosegretaria Boschi. Simbolo della violenza contro le donne, è stata sfigurata da un getto di acido solforico lanciato da un uomo incappucciato mentre rientrava nel suo appartamento.

GIAN PIETRO DAL MORO, veronese al terzo mandato, già membro della commissione agricoltura e di quella di inchiesta sulle banche.

DIEGO ZARDINI, veronese al secondo mandato, già membro della commissione ambiente.

Questi gli eletti al SENATO in Veneto.

  • LEGA:

PAOLO SAVIANE, segretario provinciale Lega per Belluno

GIAMPAOLO VILLARDI, già senatore nella XVI legislatura, ex sindaco di Chiarano e di Gorgo al Monticano, provincia di Treviso

ANDREA OSTELLARI, segretario provinciale della Lega per Padova

CRISTIANO ZULIANI, sindaco di Concamarise, provincia di Verona

SONIA FREGOLENT, sindaco di Sernaglie della Battaglia, provincia di Treviso.

MASSIMO CANDURA, segretario Lega Nord a Treviso

ERIKA STEFANI, vicentina al secondo mandato, membro commissione giustizia.

PAOLO TOSATO, al secondo mandato, membro della commissione finanze

STEFANO BERTACCO, al secondo mandato, membro della commissione industria

  • FORZA ITALIA:

ANDREA CAUSIN, al secondo mandato, membro della commissione giustizia, presidente della commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie.

MARIA ELISABETTA ALBERTI CASELLATI, al sesto mandato, già senatrice Fi nella legislatura corrente si è dimessa in seguito all’elezione a membro del Consiglio superiore della magistratura.

ROBERTA TOFFANIN, imprenditrice e coordinatrice di Fi a Padova.

NICCOLÒ GHEDINI, al quinto mandato, avvocato.

  • FRATELLI D’ITALIA:

ADOLFO URSO, presidente delle fondazioni Farefuturo e FareItalia,  al sesto mandato, precedentemente eletto con Alleanza Nazionale e già viceministro e sottosegretario rispettivamente nel secondo e nel terzo governo Berlusconi.

  • UDC:

ANTONIO DE POLI, padovano al secondo mandato, membro della commissione difesa.

  • M5S:

ORIETTA VANIN, ex assessore del Comune di Mira, provincia di Venezia.

GIANNI PIETRO GIROTTO, al secondo mandato, capogruppo in commissione industria

GIOVANNI ENDRIZZI, al secondo mandato, membro della commissione affari istituzionali.

BARBARA GUIDOLIN, consigliere comunale di Marostica, provincia di Vicenza.

  • PD:

ANDREA FERRAZZI, consigliere comunale di Venezia, lavora nel settore delle telecomunicazioni e collabora con l’associazione ReStart e con Anci nazionale.

DANIELA SBROLLINI, al terzo mandato, membro commissione affari sociali.

VINCENZO D’ARIENZO, al secondo mandato, membro commissione difesa.

22 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»