AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Alimentazione

I consigli di Heinz Beck: buon cibo per vivere più a lungo

“Buon cibo ma soprattutto varietà del cibo significano lunga vita. Nell’alimentazione dobbiamo variare il più possibile: il segreto, infatti, è nelle materie prime e nella trasformazione, in quanto deve conservare i nutrienti e i micronutrienti contenuti proprio nelle nostre materie prime. Perciò non dobbiamo farci mancare nulla, il che non vuol dire che dobbiamo mangiare tutto in grande quantità, ma mangiare di meno e di qualità”. Così alla Dire Heinz Beck, chef pluristellato, a margine della tavola rotonda ‘L’integrazione tra ricerca e industria al servizio della persona’, in corso a Roma presso il Policlinico Gemelli di Roma.

“Il comportamento alimentare nella società- ha proseguito Heinz- si può migliorare con la diffusione dei concetti giusti, il problema però è capire quali sono. Tutti i giorni escono nuove ricerche, ma io sono solo un cuoco e non un medico; ho la fortuna, però, di avere tanti tanti amici collaboratori che mi aiutano a creare piatti più corretti, stimolanti e che preservano ancora di più i nutrienti per migliorare il metabolismo del nostro organismo”.

L’alta cucina in questo senso può fare da esempio? “L’alta cucina deve fare da esempio- ha risposto alla Dire lo chef pluristellato- perché i grandi chef sono anche quelli più imitati, dunque sono loro a dover dare l’esempio trasmettendo un messaggio importante alle nuove leve, per cambiare un sistema e un’idea dentro la popolazione. E l’idea è quella di come nutrirsi e di far vedere come alla fine sia semplice mangiare bene”.

Ma qual è la sua cucina preferita? “La mia cucina preferita è una cucina leggera, una cucina di sentimenti, una cucina facile da digerire”, ha infine risposto lo chef Beck.

Beck ha poi risposto anche ad una domanda sul presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Cosa cucinerei al presidente del Consiglio? Un bellissimo piatto toscano, magari pappa al pomodoro come base e poi, per renderlo piu’ carino, farei sopra un carpaccio di tonno con un po’ di avocado e insalatina. Insomma, un piatto molto leggero e ricco di tradizione toscana, visto che lui viene da Firenze. Sicuramente questo e’ un piatto che potrebbe piacergli”.

21 maggio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram