Oscar 2019, oggi le nomination: dove guardare la diretta streaming

A condurre potrebbero essere i supereroi Avengers della Marvel. Tra i film favoriti “Bohemian Rhapsody” e “Roma".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si celebrerà il 24 febbraio 2019 la 91 edizione della cerimonia più importante del mondo del cinema. Parliamo naturalmente degli Oscar, le cui statuette dorate verranno assegnate secondo il parere insindacabile dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Oggi alle 14.30 verranno resi noti i nomi dei cantidadati. Sarà possibile seguire l’annuncio sul canale youtube dell’Academy (clicca qui sotto).

 

Chi condurrà la cerimonia?

La cerimonia di quest’anno ha già fatto molto discutere: dopo la rinuncia alla conduzione dell’attore e comico Kevin Hart, in seguito alle accuse relative ad alcuni sui post omofobi, è ‘totoconduttore’. A tutt’oggi non si sa chi sarà alla guida di questa edizione, ma secondo il The Hollywood Reporter a presenziare la cerimonia potrebbero esserci gli Avengers: da Robert Downey Jr. a Chris Evans fino a Mark Ruffalo e Scarlett Johansson.

I favoriti

Tra i film favoriti, ci sono certamente “Bohemian Rhapsody” e “Green Book”. Storia di una star indiscussa del rock, Freddy Mercury, il primo, racconto di un’amicizia tra un buttafuori italoamericano e un pianista afroamericano nell’America negli anni sessanta, il secondo, le due pellicole sono state le protagoniste indiscusse dai Golden Globe e  anche in questo caso promettono di non tradire le aspettative.

Anche se lo stesso non si può dire per “A star is born”, che ai Golden Globe ha portato a casa solo il riconoscimento di miglior canzone originale, è molto probabile che la pellicola che ha segnato l’esordio alla regia di Bradley Cooper e alla recitazione di Lady Gaga otterrà un numero considerevole di nomination, visto il grande successo di pubblico riscosso nelle sale; quanto al numero di statuette che realmente riuscirà ad ottenere, le aspettative non sono molto alte.

Altri titoli che certamente faranno sentire il loro peso nella 91 edizione degli Oscar  saranno “La favorita” di Yorgos Lanthimos (candidato a 12 Bafta, gli Oscar inglesi), “BlacKkKlansman” di Spike Lee e “Vice – L’uomo nell’ombra”.

E proprio sul protagonista di quest’ultimo film, che parla dell’ascesa politica di Dick Cheney a vicepresidente degli Stati Uniti, sono in molti a scommettere. Uno straordinario Christian Bale, che per calarsi nel suo personaggio è ingrassato di 30 kg, e la cui interpretazione gli è già valsa il Golden Globe. A sfidarlo ci attendiamo ovviamente Rami Malek (“Bohemian Rhapsody”), Viggo Mortensen (“Green Book”) e Willem Dafoe (nei panni di Vincent Van Gogh in “At Eternity’s Gate”).

Per la nomination a migliore attrice tra le papabili ci sono certamente Olivia Colman per “La favorita”, Lady Gaga (“A star is born”) e Emily Blunt (“Il ritorno di Mary Poppins”).

Per la categoria miglior film e miglior film straniero tutti gli occhi sono puntati su “Roma” di Alfonso Cuaròn, che dopo le polemiche di Cannes, con la statuetta degli Oscar in mano potrebbe finalmente mettere la parola fine alla disputa tra il mondo delle piattaforme streaming (il film è stato distribuito da Netflix) e quello dei festival internazionali.

 Tra i candidati al miglior film oltre i già citati “A star is born“, “Green Book”e “BlacKkKlansman” ci aspettiamo “First Man – Il primo uomo” di Damien Chazelle e il film campione di incassi al box office “Black Panther”, che certamente otterrà altre candidature nelle categorie tecniche.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»