VIDEO | Diciotti, ragazzo contesta Salvini fuori dal Senato: "Vergogna!"

VIDEO | Diciotti, ragazzo contesta Salvini fuori dal Senato: “Vergogna!”

ROMA – Al grido di “vergogna, vergogna” un ragazzo ha contestato il vicepremier Matteo Salvini all’uscita di palazzo Madama. Dopo il voto dell’aula sul caso Diciotti, il ministro dell’Interno ha lasciato il Senato e si è diretto a piedi verso un bar lì vicino.

LEGGI ANCHE: Caso Diciotti, Salvini si salva ma inguaia il M5S

Qui è stato intercettato, seppur a qualche metro di distanza, da un ragazzo con le mani dipinte di rosso sangue. “Vergogna”, ha gridato il giovane mentre le forze dell’ordine lo respingevano tenendolo lontano da Salvini.

“Oggi si calpestano la Costituzione italiana e i diritti umani- ha detto il ragazzo- migliaia di persone muoiono nel Mediterraneo e il Parlamento difende il ministro. Il governo si è tutto autoaccusato, ha violato l’articolo 13 della Costituzione sull’illegale detenzione”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Salvini accolto a Napoli al grido di ‘Odio la Lega’, costretto a entrare in prefettura dalla porta secondaria

Salvini, che non è mai entrato in contatto con il contestatore, è poi entrato in un bar del centro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

20 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»