De Luca dà l’ok al piano ospedaliero in Campania, 4mila assunzioni in arrivo

NAPOLI – “C’è un quadro di decisioni che rappresentano una svolta radicale nella sanità campana. Abbiamo approvato dopo anni il nuovo piano ospedaliero che ridetermina il fabbisogno. Ci saranno 4mila dipendenti in più nella sanità campana”. Ad annunciarlo è Vincenzo De Luca, governatore della Campania e commissario straordinario alla sanità, nel corso di una conferenza stampa.

La “rivoluzione” presentata da De Luca, prevede anche “l’eliminazione del ticket regionale. Poi abbiamo firmato l’accordo con il ministero per 170 milioni di euro per l’edilizia sanitaria dopo 18 anni di non utilizzo di queste risorse, abbiamo stipulato l’accordo con le cliniche private- continua- per stipulare contratti biennali all’inizio dell’anno, abbiamo approvato una misura importantissima di sburocratizzazione per aprire studi medici dentistici senza palude burocratica”.

Adesso, per il governatore, è il momento di “concentrarci sul miglioramento dei LEA ma già abbiamo risultati eccezionali per quanto riguarda i parti cesarei, le operazioni di frattura al femore, le vaccinazioni, i centri antidiabete. Una grande rivoluzione in corso- sottolinea- che ci porterà, entro quest’anno, a raggiungere già la media nazionale per la griglia LEA, per liberarci del macigno dei debiti della sanità campana. L’obiettivo è eliminare il debito entro l’estate”.

20 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»