Ambiente. Vito: “Ok a piano strategico dei rifiuti speciali”

regione-fvg-sedeTRIESTE – La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore all’Ambiente Sara Vito, ha dato il via libera al “Progetto di Piano regionale di gestione dei rifiuti speciali comprensivo del Rapporto preliminare di Vas” (Valutazione ambientale strategica) e all’avvio dello stesso procedimento di Vas.
Si tratta di un passaggio fondamentale – ha osservato l’assessore Vito – per una gestione dei rifiuti speciali rispettosa dell’ambiente che avrà come primo obiettivo la riduzione del quantitativo dei rifiuti prodotti, il loro recupero e lo sfruttamento dei vantaggi derivanti dal trattamento dei rifiuti in prossimità dei luoghi di produzione”.
Con questa deliberazione, “si aggiorna un documento esistente ma superato e si compie un ulteriore passo in avanti nella programmazione e pianificazione ambientale”.
Per rifiuti speciali s’intendono quei rifiuti prodotti da attività industriali, artigianali e commerciali, da attività di costruzione e demolizione, dall’attività di recupero e smaltimento di rifiuti, di bonifica dei siti inquinati e di depurazione delle acque di scarico, da attività agricole, agro-industriali, di servizio e sanitarie.
La norma sulla procedura di Vas individua i soggetti che a diverso titolo partecipano alla Valutazione strategica, con la Giunta regionale in un ruolo di guida e responsabilità, supportata dei servizi ‘Disciplina gestione rifiuti e siti inquinati’ e ‘Valutazioni ambientali’ della direzione Ambiente ed Energia.  Tra le fasi salienti della Vas figurano l’elaborazione del Piano e del Rapporto ambientale e della Sintesi non tecnica e la pubblicazione dei documenti sul Bur, con la possibilità dei soggetti competenti (Ministero dell’Ambiente, Arpa FVG, Aziende per l’assistenza sanitaria, Province, Direzioni regionali, Regione Veneto, associazioni degli Enti locali) ma anche di ogni singolo cittadino di esprimere osservazioni che saranno poi riassunte e oggetto di un parere motivato da parte della Giunta, emesso entro novanta giorni dalla conclusione della consultazione pubblica. Tutte i passaggi avranno pubblicità sul sito web della Regione Friuli Venezia Giulia, compreso il parere motivato della Giunta, che precede la deliberazione finale da parte dell’Esecutivo regionale, e lo svolgimento del monitoraggio e delle eventuali misure correttive che esso richieda.
La Valutazione ambientale strategica comprende anche la valutazione d’incidenza, che riguarda la compatibilità con i siti di importanza comunitaria sotto il profilo naturalistico-ambientale, come previsto dall’articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357.
“La delibera approvata oggi – ha concluso l’assessore Vito – delinea un percorso di totale trasparenza per i cittadini, che possono non solo seguire le procedure passo dopo passo sul sito web della Regione, ma anche formulare le loro osservazioni, concorrendo attivamente all’elaborazione del Piano regionale di gestione sui rifiuti speciali e al monitoraggio permanente che ne h parte integrante“.

19 Feb 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»