Specializzandi medici del Titano, per loro posti riservati a Unimore

sm_unimore

SAN MARINO – Il Titano guarda avanti per affrontare “l’emergenza medici”, assicurando ai giovani sammarinesi posti riservati alla Facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Modena e Reggio Emilia. E’ stato siglato oggi infatti, a Palazzo Begni, l’accordo tra il governo di San Marino e l’Ateneo emiliano con le firme apposte dal segretario di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale, Francesco Mussoni, e dal Rettore Angelo Oreste Andrisano, alla presenza del presidente della Facoltà, Giovanni Pellacani. La firma è la conseguenza di quanto previsto dalla delibera del governo del 23 marzo scorso: grazie all’intesa così “sarà possibile– spiega Mussoni- avere riserve di posti per i medici specializzandi sammarinesi nelle strutture dell’Università di Modena e Reggio Emilia”. Nessun limite al numero di riserve, “possiamo chiederne tante quante ne abbiamo bisogno”, chiarisce a margine il segretario, precisando che non si tratterò comunque di più di 7-8 posti l’anno e che non ci saranno limitazioni alla scelta della specialistica.

Mussoni evidenzia quindi il valore dell’accordo con Uni.Mo.Re, “considerato- puntualizza- tra le istituzioni universitarie più prestigiose che lo pone tra i primi in Italia per il suo alto livello di ricerca”. Anche perché, per la prima volta, “San Marino– prosegue- sarà nella condizione di poter fare una programmazione” sulle risorse professionali a disposizione dell’Iss. “Questa collaborazione- spiega- é fondamentale nell’ambito dell’alta formazione delle professioni sanitarie e mediche, per poter sviluppare livelli di eccellenza e di efficace risposta al bisogno dei cittadini, e supportare nel futuro un percorso che favorisca l’inserimento di nostri medici nel nostro Istituto per la Sicurezza Sociale”. Presente alla conferenza stampa anche il segretario di Stato per l’Istruzione, Giuseppe Maria Morganti che, insieme a Mussoni, ha sottolineato la “necessità strategica di dare luogo al secondo programma di cooperazione culturale e scientifica” tra Italia e San Marino,in attuazione dell’accordo bilaterale del 2002.

18 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»