Politica

Consulta. Verso la 31esima fumata nera. Minoranza Pd: “Serve nuova inziativa”

ROMA  –  Verso la trentunesima fumata nera, per l’elezione dei giudici della Consulta.

Pd, Fi, Ap e M5s non hanno raggiunto l’accordo in vista della seduta comune del Parlamento in programma questa sera alle 19.

aula montecitorio

Scheda bianca e’ l’indicazione di voto dei Democratici e dell’intero centrodestra. I Cinque stelle confermano il voto per il solo Modugno. A complicare ulteriormente le trattative, nelle ultime ore il caso banche. Fi e Lega annunciano la presentazione di una mozione di sfiducia al ministro Maria Elena Boschi. Il Movimento Cinque Stelle conferma la mozione alla Camera e aggiunge un testo anche per il Senato.

Lo stallo fa dire alla minoranza Pd che a questo punto serve un intervento diretto del governo. “L’ennesima fumata nera sui giudici della Consulta- spiega Roberto Speranza- alimenterà ancora il discredito nei confronti del Parlamento. Votare due volte scheda bianca dopo 10 giorni di pausa e le sollecitazioni del Presidente della Repubblica è sinceramente incomprensibile. Chi ha responsabilità spieghi come stanno le cose e soprattutto metta in moto una nuova iniziativa politica capace di superare l’impasse”.

15 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»