Da Roma Termini a Roccaraso col treno della neve

Il collegamento parte dal 23 febbraio grazie alla Fondazione Fs e funzionerà tutti i weekend fino al 10 marzo: si parte il sabato mattina da Termini dove si torna la domenica sera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dalla Capitale fino a Sulmona e Roccaraso direttamente a bordo di un affascinante treno d’epoca: dal 23 febbraio sarà possibile grazie alla Fondazione Fs. Ogni fine settimana, fino al 10 marzo, dalla stazione di Roma Termini partirà Il treno della Neve composto da eleganti e comode carrozze degli anni ’30 e ’40.

Partendo il sabato mattina alle 10, si potrà visitare la capitale Peligna, soggiornare nelle strutture convenzionate a tariffe agevolate e, la domenica, viaggiare a bordo dei treni sulla mitica Transiberiana d’Italia verso i borghi di Rivisondoli, Pescocostanzo, Palena e Roccaraso per trascorrere una indimenticabile giornata sulla neve. La domenica sera le stesse carrozze provenienti da Roccaraso proseguiranno direttamente su Roma Termini, con arrivo previsto alle 22.05 senza alcuna necessità di cambio o trasbordo.

 

Si potrà pernottare a Sulmona usufruendo di pacchetti vantaggiosi (riservati ai clienti che arrivano in treno da Roma) contattando direttamente l’associazione Le Rotaie, all’indirizzo email [email protected] o telefonando al numero 340.0906221.

I biglietti de Il treno della Neve, con servizio di prima e seconda classe, saranno in vendita a partire dal 21 febbraio nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e sul sito di Trenitalia. Sarà possibile acquistarli anche a bordo treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo, e in relazione alla disponibilità dei posti a sedere. Informazioni dettagliate consultando la sezione ‘Viaggi ed eventi’ del sito web fondazionefs.it o consultando la fanpage ufficiale della Fondazione Fs su Facebook, da cui le immagini sono tratte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»