Welfare

Scuola, quasi 1 diplomato su 2 si pente della scelta fatta a 14 anni

scuola_maturità_Giovani 9ROMA – “Una quota importante dei diplomati, al termine del percorso formativo, è ‘pentito’ della scelta compiuta a 14 anni. In altre parole, se tornassero ai tempi dell’iscrizione alla scuola superiore, mentre 53 diplomati su cento ripeterebbero lo stesso corso, ben 47 su cento cambierebbero l’indirizzo di studio e/o la scuola“. È quanto emerge dall’indagine sul profilo dei diplomati 2016 di AlmaDiploma e AlmaLaurea.

In particolare, “13 su cento ripeterebbero il corso ma in un’altra scuola, 8 sceglierebbero un diverso indirizzo/corso della propria scuola e 26 cambierebbero sia scuola che indirizzo. La quota dei diplomati che cambierebbe corso e/o scuola è più elevata tra i professionali (52%), seguiti dai tecnici (48%) e dai liceali (45%)“.

Esaminando le ragioni espresse dai diplomati che cambierebbero, “il 41% lo farebbe principalmente per studiare materie diverse, il 20% per compiere studi che preparino meglio al mondo del lavoro, il 16% per compiere studi più adatti in vista dei successivi studi universitari”.

LEGGI ANCHE

In Italia livelli sempre più alti d’istruzione, in calo i Neet

14 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»