Studenti in piazza a Firenze contro la ‘Buona scuola’. Concime e fumogeni davanti alla sede della Regione

FIRENZE – Sono circa 200 gli studenti scesi in piazza a Firenze per lo sciopero contro la ‘Buona Scuola’ e del governo Renzi indetto da Cobas, Unicobas, Anief e Cub. Il corteo, a cui hanno aderito anche alcuni insegnati, partito da piazza San Marco, dopo aver attraversato via Cavour, piazza Duomo e via dei cerretani, avrà il suo epilogo in piazza dell’Unità, a pochi passi dalla stazione Santa Maria Novella. I manifestanti, arrivati davanti alla sede del Consiglio regionale, palazzo Panciatichi, hanno acceso quattro fumogeni e riversato su uno dei due portoni di ingresso due secchi di concime.

La riforma Renzi, sottolineano dal corteo, “trasforma e vende la cultura come merce. E su questa logica che il concetto di “conoscenze” viene sostituito da quello di “competenze”. Non importa sapere ma saper fare. E così vengono eliminati tutti i percorsi studio non produttivi. Noi invece chiediamo un’istruzione di massa, critica e gratuita”.

13 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»