Politica

Gentiloni incaricato: ‘No’ delle opposizioni, il quadro sarà quello del Governo Renzi

P. Gentiloni

ROMA – “Cercherò di svolgere il compito con dignità e responsabilità, è un alto onore”. Lo dice il presidente incaricato Paolo Gentiloni, che aggiunge: “Dalle consultazioni è emersa l’indisponibilità delle maggiori forze di opposizione a condividere responsabilità in un nuovo governo, dunque non per scelta ma per senso di responsabilità ci muoveremo nel quadro del governo e della maggioranza uscente”, ha detto il premier incaricato Paolo Gentiloni, dopo aver ricevuto l’incarico (accettato con riserva) per la formazione del nuovo governo.

“Cercherò di accompagnare e facilitare il lavoro delle forze parlamentari per definire con necessaria sollecitudine le nuove regoli elettorali“, ha detto ancora Gentiloni al Quirinale.

“Sono infine consapevole dell’urgenza di dare all’Italia un governo nella pienezza dei poteri, per rassicurare i nostri concittadini e affrontare con il massimo impegno e determinazione le priorità internazionali, economiche, sociali, a iniziare dalla ricostruzione delle zone colpite dal terremoto“, è un altro passaggio del breve discorso di Gentiloni.

LEGGI ANCHE: Il Totoministri: al via le consultazioni, ipotesi Alfano alla Farnesina

GENTILONI: RENZI COERENTE, MERITA IL RISPETTO DI TUTTI

“Dalle consultazioni è emersa la conferma della decisione del presidente Matteo Renzi di non accettare il reincarico, in coerenza con l’impegno che aveva più volte manifestato nel corso della campagna referendaria. Una coerenza che merita rispetto da parte di tutti“. Così il presidente del consiglio incaricato Paolo Gentiloni nella dichiarazione rilasciata al Quirinale.

Dopo il breve discorso davanti alla stampa al Quirinale, il presidente del consiglio incaricato Paolo Gentiloni si è spostato a palazzo Madama per incontrare il presidente del Senato Pietro Grasso e poi alla Camera per incontrare Laura Boldrini.

gentiloni_grasso

LEGGI ANCHE:

Gentiloni ci prova, tra scoglio Italicum e nodo vitalizi

Governo, Di Maio: “Gentiloni è prestanome di Renzi, italiani presi in giro”

Renzi lascia Palazzo Chigi: “Torno a casa, per ripartire e provarci davvero”

Mattarella frena sul voto: “Armonizzare legge elettorale, serve premier con pieni poteri”

11 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»