AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Kento a Diregiovani: il rap per raccontare il sud del mondo

kento a diregiovaniROMA – Rap in evoluzione in un mix di suoni che coniugano blues ed hip-hop con testi che affondano nel cantautorato più classico. È questa la musica di Kento che a Diregiovani ha raccontato il suo lavoro e il suo ultimo album Da Sud. Il secondo in collaborazione con i The Vodoo Brothers.

Kento a Diregiovani. Il suo un rap che racconta il sud del mondo

Nato a Reggio Calabria, adottato da Roma, l’amore di Francesco Carlo, in arte Kento, per il rap dura dal 1990 quando ha cominciato a calcare i palchi di quasi tutti i posti occupati, i presidii e i luoghi di lotta italiani. Il suo è così un rap militante. Rap di denuncia, di confronto con la società e che raccoglie temi mai banali.

A fare da filo conduttore il sud del mondo. La sua Calabria in primis che, spesso, fornisce storie non troppo piacevoli: ne è esempio quella di Totò Speranza raccontata nella traccia numero 7 di Da Sud. Un musicista calabrese ucciso dalla ndrangheta per un debito non pagato. Il meridione in generale da cui arrivano ogni giorno persone in cerca di una nuova speranza. Persone che attraversano il mare senza nessuna sicurezza le cui storie sono raccolte in La barca, la numero 5 dell’album.

Storie che, in qualche modo, Kento ha osservato da vicino grazie al progetto “Hip hop Smash the Wall” che lo ha portato in Palestina e, a settembre, sulla Striscia di Gaza. Durante la prima esperienza, il rapper ha potuto registrare brani con artisti locali, osservando come la scena hip-hop palestinese sia più viva che mai. Una via di fuga per combattere le realtà più integraliste che hanno difficoltà ad accettarli.

La capacità di Kento di raccontare la società che ci circonda lo ha portato anche sul palco del Premio Tenco. Nel 2016, infatti, è stato il primo rapper ad esibirsi durante la rassegna. Un segno che i tempi sono in continua evoluzione e che la linea di divisione tra rap/hip-hop e canzone d’autore si sta sempre di più assottigliando.

10 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988