AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Bologna, street art anti-degrado alla stazione treni mazzini/ Foto

BOLOGNA – Una stazione “pittata” contro il degrado e per dare colore e decoro alla città. Grazie a una collaborazione tra Rfi, quartiere Savena e associazione Tinte forti, sei artisti della bomboletta spray hanno dato sfogo a una vera e propria esplosione di colori nel cuore di via Mazzini, alla base della stazione sopraelevata all’altezza del Pontevecchio.

Il risultato è stato inaugurato questa mattina, davanti all’opera principale raffigurante alcuni tratti caratteristici di Bologna come lo stadio Dall’Ara o il santuario di San Luca.

“Abbiamo già collaborato con Rfi nelle stazioni nel bolognese- spiega Rusty, writer e componente dell’associazione Tinte forti- Vedevo sempre questa stazione scarabocchiata e poi cancellata, allora mi sono attivato coinvolgendo Rfi e il Quartiere, facendo partire la macchina organizzativa per attuare l’intervento”.

Realizzati in circa due settimane, l’utilizzo dei murales non è una novità per Rfi, che ha promosso interventi simili “già in 19 stazioni dell’Emilia-Romagna“, per un’esigenza “di miglioramento del decoro e della fruibilità delle stazioni. In questo caso, immersa nel tessuto urbano, la stazione Mazzini si prestava particolarmente a opere di questo tipo” aggiunge Giovanni Gualario, responsabile delle stazioni dell’Emilia-Romagna per Rfi.

“Passare in un luogo più colorato dà una visione migliore della città. Alcuni luoghi vengono lasciati andare perché si percepisce come meno vissuto, anche se in realtà è vissuto quotidianamente dai cittadini” chiosa la presidente del Quartiere Savena Marzia Benassi a margine dell’inaugurazione.

10 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988