Toscana

Festa di fine scuola, fontana ‘assalita’ da studenti e parapiglia. Vigilessa ferita

Firenze,_piazza_santo_spirito

FIRENZE – Una vigilessa infortunata, nove verbali per altrettanti ragazzi perché sono entrati nella fontana mentre sono ancora in corso accertamenti per eventuali denunce penali. È questo il bilancio dei festeggiamenti di fine anno scolastico improvvisati questa mattina in piazza Santo Spirito. Nella piazza era presente una pattuglia quando sono arrivati un centinaio di studenti dall’istituto superiore Capponi. Prima si sono seduti sul sagrato della chiesa, poi hanno tentato alla spicciolata di avvicinarsi alla fontana per riempire le bottiglie di acqua per fare i gavettoni, tentativo però bloccato dagli agenti. Nel frattempo il numero dei ragazzi è aumentato fino a 200-250 tanto che gli agenti hanno chiamato rinforzi. A questo punto in molti hanno tentato di raggiungere la fontana, i vigili si sono frapposti ma non sono riusciti a bloccare un ragazzo che è riuscito a buttare una compagna nella fontana. La vigilessa ha quindi cercato di fermarlo e nel parapiglia è caduta battendo la testa. Il collega dopo essersi accertato delle sue condizioni si è messo all’inseguimento del ragazzo che è riuscito a dileguarsi. Sul posto nel frattempo sono arrivate altre pattuglie della polizia municipale e del 112 che hanno trovato la fontana piena di ragazzi. Nove sono stati identificati. Per loro è scattata la multa da 160 euro per essere entrati nella fontana. In caso di minorenni il verbale sarà notificato ai genitori.

La vigilessa è stata ricoverata a Santa Maria Nuova e gli accertamenti sono in corso. La polizia municipale effettuerà ulteriori accertamenti anche sulla base della documentazione fotografica valutando la possibilità di procedere con denunce penali. “All’agente ferita la solidarietà mia e dell’amministrazione- dichiara, in una nota, l’assessore alla Sicurezza urbana e polizia municipale Federico Gianassi-. Ogni giorno i vigili sono impegnati sulle strade per la sicurezza di cittadini e dei turisti e per il rispetto della legalità. E di questo voglio ringraziarli”.

10 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»