Dall’Iraq arriva Mshakht, musica contro la paura

ROMA – Musica per raccontare l’Iraq dei giovani che resistono a guerre ed estremismi, sognando la pace: con queste parole l’ong ‘Un ponte per…’ presenta il gruppo Mshakht, in tourneé in Italia. Ieri sera c’è stata la prima tappa a Padova e a seguire ci saranno altri sei appuntamenti che porteranno i giovani musicisti a Torino, Monza, Grosseto, Pisa, Napoli e infine a Roma.

Mshakht è un gruppo creato nel 2017 all’interno di un progetto della ong ‘Un ponte per…‘ grazie al sostegno dell’Unione Europea, ed è parte di un programma più ampio: quello dei Centri giovanili aperti in Iraq dalla ong italiana, presente nel Paese da oltre 25 anni. I Centri – chiamati Officine di pace, sono uno spazio per la promozione di progetti e attività di conoscenza reciproca, dialogo e riconciliazione per contrastare l’emergere di nuovi conflitti.

Mshakht, composto da musiciste e musicisti iracheni, siriani e curdi, è nato qui, da uno dei laboratori organizzati insieme al musicista padovano Luca Chiavinato, che ha portato alla creazione di questa piccola orchestra itinerante, impegnata in numerosi concerti in Iraq. Dal workshop è nato anche un cd musicale: ‘Walking Sounds‘ (2017), che sarà presentato nel corso delle tappe italiane.

Sono cinque le Officine di pace che Un ponte per… ha aperto nel Paese, e in particolare nella Piana di Ninive, area in cui per decenni diverse comunità millenarie hanno convissuto pacificamente le une accanto alle altre. Anni di guerre hanno tuttavia minato questo luogo simbolo di civiltà e convivenza pacifica, fino all’avanzata del gruppo Stato islamico nel Paese nel 2014, lo sfollamento di migliaia di persone e la guerra per la liberazione del 2017.

Adesso che questa zona sta vivendo il graduale ritorno alla vita dei suoi abitanti, Un ponte per… lavora sulla riconciliazione e la costruzione della pace insieme alle comunità, e in particolare con le giovani generazioni. In alcune delle tappe previste sarà presentata anche la mostra di fumetti ‘Mesaha Comics – Storie a fumetti dall’Iraq‘, anch’essa realizzata in seguito a un laboratorio organizzato nei Centri con il fumettista Claudio Calia. L’intero tour è realizzato in collaborazione con Associazione Ya Basta – Caminantes.

Leggi anche:

8 novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»