Marche

Ceriscoli: quasi pronta la giunta, 3 donne per le quote rosa

luca ceriscoliOggi a Roma, domani a Milano. Luca Ceriscioli, neo presidente della giunta delle Marche, in questi due giorni ha lasciato qualche consegna per la costruzione della sua squadra di governo nelle mani di Francesco Comi, segretario regionale del Partito democratico. Il neo governatore marchigiano ha risposto alla chiamata di Matteo Renzi per la direzione nazionalee poi per l’Expo.

A Roma Ceriscioli potrebbe accennare in qualche conciliabolo col premier o coi suoi collaboratori della possibilità dell’entrata in giunta di Comi che, se venisse confermata l’indiscrezione che vede l’Udc già pronta ad offrire a Ceriscioli la famosa quota rosa, sarebbe praticamente cosa già fatta (nonostante i mugugni di una parte dei democrat maceratesi). E’ molto probabile, considerando la presenza ormai certa dell’ex Ds Anna Casini e della marcoliniana Manuela Bora in giunta, che la terza e ultima donna ricercata da Ceriscioli possa arrivare dall’area cattolica centrista. Sistemato il comparto femminile andrebbe ad incastro quello maschile: i socialisti otterrebbero il sesto posto, con uno tra Boris Rapa (spinto dal sindaco Pd di Fano) e Moreno Pieroni. Gli altri due saranno Fabrizio Cesetti e, appunto, Francesco Comi.

8 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»