AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Aumenta il gradimento del Pd, ma a 1 italiano su 2 l’Italicum non piace

M. Renzi

M. Renzi

ROMA – Il Pd sfiora il 37%, Forza Italia sotto il 12%. Secondo le intenzioni di voto di Ixè, in esclusiva per Agorà (Raitre), il partito di Matteo Renzi in una settimana passa dal 36,7% al 36,9%, proseguendo il trend positivo delle ultime settimane (+0,2%). Il Movimento 5 Stelle si conferma secondo partito italiano, arrivando al 19,7%. Sul fronte del centrodestra, la Lega Nord cala dal 13,9% al 13,6%, mentre Forza Italia scivola all’11,8%. Ixè ha anche trasformato le intenzioni di voto in seggi alla Camera, immaginando ogni partito da solo alle urne, escludendo così ipotesi di alleanze. Il Pd vincerebbe il ballottaggio con il Movimento 5 Stelle, conquistando grazie al premio di maggioranza 340 deputati. A seguire: M5S 102, Lega 66, Forza Italia 61, Sel 24, Fratelli d’Italia 21, Svp 3. Affluenza alle urne, infine, sempre sopra il 50% (56,4%).

 

DIMINUISCE LA FIDUCIA NEL GOVERNO RENZI – Cala di un punto la fiducia in Matteo Renzi e nel governo.  Il premier scende al 35% mentre l’esecutivo torna sotto il 30% (al 29%). Sergio Mattarella veleggia sempre nel gradimento degli italiani, anche se in una settimana passa dal 67 al 65 per cento.

ITALICUM – L’approvazione definitiva dell’Italicum, anche attraverso il voto di fiducia, dal 48% degli italiani è giudicata una vittoria di Renzi. Ma a 1 italiano su 2 non piace la nuova legge elettorale. Solo il 28% degli intervistati apprezza la legge elettorale appena approvata in via definitiva.

08 maggio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988