Unioni civili, senatore Pd: “Renzi rassicurato, i numeri sulla stepchild adoption ci sono”

senato

ROMA – “Dopo l’incontro con il premier Renzi se tutti i dirigenti del Pd in queste ultime ore, dai capogruppo Zanda a Rosato al presidente Orfini, insistono a dire che la legge Cirinnà si vota così com’è, compreso l’articolo sulla stepchild, vuol dire che sono certi dei numeri“. Parola di un senatore del Pd che segue da vicino la partita che, interpellato dalla Dire, spiega: “Dopo l’uscita di Grillo sulla libertà di coscienza avrei detto che sull’art. 5 c’era un ‘1X2’… ma poi Grillo ha precisato che la legge comunque la votano, quindi significa che passa. Nel Pd un gruppo voterà secondo coscienza ma penso che alla fine, anche grazie ai 19 sì dei senatori di Verdini, adesso non più considerato diavolo ma acquasanta, passerà pure la stepchild”.

Ci sono altri rischi? “C’è sempre la questione del voto segreto… quanti saranno? Non si sa. Il presidente Grasso resta muto, come l’altra volta parlerà solo in Aula… io credo che alla fine di voti segreti ne lascerà pochissimi” risponde il senatore del Pd.

8 Feb 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»