Puglia

Protezione Civile. Mennea: “Con approvazione bilancio parte progetto Smart Puglia”

consiglio_regionale13BARI – Con l’approvazione in Consiglio regionale del bilancio, il progetto ‘Smart Protezione civile Puglia’ sta per diventare realtà. La legge di programmazione finanziaria regionale ha dato, infatti, il via libera al finanziamento di 300 mila euro per “sviluppare azioni di miglioramento delle attività di prevenzione e gestione delle emergenze nonché di diffondere il concetto di resilienza nelle azioni regionali”.

   Si tratta di uno degli obiettivi cui ha lavorato in questi mesi il presidente del comitato di Protezione civile, Ruggiero Mennea, insieme alla sezione di Protezione civile regionale, all’assessore al ramo Antonio Nunziante e alla Protezione civile provinciale della Bat.

   Il progetto- presentato il 16 dicembre scorso in Regione alla presenza del capo della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio– ha l’obiettivo di programmare interventi multisettoriali, in grado di mettere in sicurezza il territorio, in una regione esposta a tutti i tipi di rischio, tra cui quelli sismico, idrogeologico e idraulico.

   “Ora ci sono tutte le condizioni- spiega il consigliere regionale Pd, Ruggiero Mennea– per far partire questo progetto sperimentale, seguito anche dal dipartimento nazionale di Protezione civile e che dovrà mettere insieme la straordinaria esperienza maturata dalla nostra sezione di Protezione civile regionale e le migliori professionalità presenti sul territorio regionale”.

   “Sarà necessario– avverte- costruire un rapporto forte con gli amministratori locali e con tutto il mondo del volontariato della Protezione civile. Nel prossimo comitato regionale permanente ci sarà  modo di confrontarsi con tutti gli interlocutori principali della Protezione civile pugliese. Ringrazio– conclude Mennea- per la rinnovata fiducia che il presidente Emiliano e il vicepresidente Nunziante hanno manifestato, anche in occasione dell’approvazione del bilancio, dando priorità a questo progetto strategico per il governo pugliese”.

 

8 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»