Giubileo, Zingaretti inaugura Pronto soccorso di Monterotondo: punto nevralgico dell’area metropolitana – VIDEO

zingaretti monterotondoMONTEROTONDO (RM) – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, accompagnato dal direttore generale dell’Asl RmG, Giuseppe Caroli, e dal sindaco di Monterotondo, Mauro Alessandri, ha inaugurato stamani il nuovo Pronto soccorso dell’ospedale SS Gonfalone di Monterotondo, in provincia di Roma. Tre i milioni di euro stanziati in occasione del Giubileo a favore del nosocomio. I lavori, alcuni dei quali sono già terminati, riguardano il miglioramento e la riorganizzazione funzionale di alcuni spazi della struttura con contestuale adeguamento dei percorsi a disposizione dei pazienti. In particolare sarà ristrutturato entro l’inizio del Giubileo il reparto che fornisce il servizio psichiatrico di diagnosi e cura con 16 nuovi posti. I lavori, iniziati a fine luglio, termineranno tutti entro la fine del mese di novembre. Nel corso della visita Zingaretti ha inaugurato anche il reparto di Radiologia che invece aprira’ nei prossimi giorni.

zingaretti monterotondo1“Quella di oggi è la prima inaugurazione della conclusione del primo cantiere del Giubileo– ha detto Zingaretti- Si é fatto un investimento in un punto nevralgico dell’area metropolitana. Questo é un ospedale su cui da oltre 70 anni non si faceva alcun intervento perché é stato per anni sotto la scure del rischio di chiusura, e quindi non si facevano investimenti. Si e’ unita dunque l’opportunitá di rafforzare la rete dell’area metropolitana con una struttura ospedaliera che in effetti necessitava di un intervento infrastrutturale. E’ una scelta, quella dei 12 pronti soccorsi, che é dentro una rete di sistema. Poi chiaramente questa dimensione metropolitana aiuterà durante il Giubileo, perché è presumibile che l’afflusso delle strutture romane sará molto alto, e quindi avere un ospedale nuovo e operativo fuori Roma aiuterà”.

“Abbiamo messo nella prima cintura extraurbana un polmone nuovo per essere pronti a ogni evenienza– ha continuato Zingaretti- Quando tutti i lavori saranno terminati si aprirà per questa struttura una nuova stagione, perché qui ci saranno 16 posti letto in più per il reparto di psichiatria, 10 posti letto in più in medicina, 10 di chirurgia, 10 di day surgery, 10 di lungo degenza con l’acquisto di nuovi macchinari”.

di Alessandro Melia – giornalista professionista

7 Ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»