AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Via Urbana non sarà pedonale, ma vigerà il divieto di sosta

via urbana pedonaleIl consiglio del municipio roma I, con 15 voti favorevoli, nessun voto contrario e 4 astenuti “si e’ espresso oggi con un parere negativo rispetto all’ipotesi di pedonalizzazione del tratto di via Urbana compreso tra via degli Zingari e via Panisperna, presentata a gennaio dall’Associazione di strada con una raccolta di firme al sindaco Marino”. La decisione e’ stata motivata con i pareri negativi rilasciati dagli uffici- i gruppi della polizia locale e agenzia della mobilita’- nel corso delle audizioni effettuate dalla commissione consiliare nei giorni scorsi, audizioni che hanno riguardato anche le diverse posizioni espresse dai cittadini.

Nel dispositivo dell’atto viene invece condivisa la posizione espressa dalla giunta del municipio con la memoria n.1 del 28 gennaio, “che ritiene non proponibile una pedonalizzazione di un tratto di strada che non tenga conto del contesto generale e  individua invece una soluzione che preveda passaggi pedonali in sicurezza, divieto di sosta per le auto e introduzione del limite di velocita’ a 30 km/h collegata alla revisione degli orari di apertura dei varchi Ztl”.

Il consiglio del municipio “ha infine impegnato la presidente e la giunta ad attivare insieme al dipartimento mobilita’, all’universita’Roma tre, alle associazioni dei commercianti e dei residenti, uno studio complessivo sulla mobilita’ del rione Monti con riferimento al modello delle isole ambientali previsto nel nuovo pgtu”.

Sabrina Alfonsi, presidente del I munificio, si dichiara “soddisfatta del risultato di oggi” e ringrazia i cittadini “per lo spirito di partecitazione civica dimostrato in questa occasione, e il sindaco Marino per la scelta di voler ascoltare il municipio e i cittadini”.

Inoltre, “ritengo che l’assessore alla mobilita’ Anna Vincenzoni e la commissione presieduta dalla consigliera Annalisa Secchi abbiano svolto un ottimo lavoro, che il consiglio ha condiviso. Ora trasmetteremo al sindaco tutti gli atti del percorso di partecipazione, per consentirgli di avere di fronte a se tutti gli elementi di giudizio. Da parte nostra, pur essendo terminati i lavoro su via urbana, non  riapriremo la strada prima che sia intervenuta la decisione finale del sindaco”, conclude Alfonsi.

“Abbiamo condiviso la posizione espressa dalla giunta sulla base di valutazioni e riscontri oggettivi- ha aggiunto Annalisa Secchi, presidente della commissione consiliare Mobilita’- poiche’ riteniamo che queste decisioni debbano far riferimento al contesto piu’ ampio, abbiamo richiesto l’avvio di un tavolo di confronto con le istituzioni e i cittadini per analizzare le criticita’ del rione ed individuare le situazioni da valorizzare”.

Infine, “Soddisfati del percorso che, insieme alla commissione e all’intero consiglio, abbiamo intrapreso con le associazioni e i cittadini- conclude Anna Vincenzoni, assessore municipale con delega alla Mobilita’ e all’Ambiente- Un modello di lavoro condiviso che ha prodotto un ottimo risultato è che siamo pronti a replicare nelle prossime occasioni”.

05 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988