Negli asili di Codroipo vietati bambolotti di colore: cancellati riferimenti a culture diverse

Fratoianni: "Ma non c'e' un giudice a Udine?"

Condividi l’articolo:

ROMA – “Arrivano persino a voler eliminare i bambolotti con la pelle scura dagli asili, e lo fanno addirittura modificando i regolamenti con un voto in consiglio comunale, come è avvenuto a Codroipo”. Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali commentando la decisione presa dal Comune del paese in provincia di Udine, che con un emendamento votato dalla maggioranza ha bandito i bambolotti con la pelle di colore diversa da quella bianca e gli strumenti musicali utilizzati in altri Paesi.

LEGGI ANCHE Natale, Salvini: “Chi tiene Gesù fuori dalle scuole non è un educatore”

“E i Re Magi nei presepi – prosegue il leader di SI – che colore di pelle hanno? Immagino che se non sono bianchi come il latte non li vorranno, perchè la pelle scura può turbare i bambini e l’opinione pubblica”.
“Ma un prefetto della Repubblica c’è ad Udine che faccia rispettare la Costituzione a questi seguaci del ministro della propaganda e che li faccia rinsavire – conclude Fratoianni – dalla loro ottusità mista a razzismo ed ignoranza?”

Leggi anche:

3 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»