Attacco suicida nel Nord del Camerun: alcuni civili uccisi - DIRE.it

Mondo

Attacco suicida nel Nord del Camerun: alcuni civili uccisi

attacco suicidaSono almeno quattro i civili uccisi in un doppio attentato messo a segno nella tarda serata di ieri a Waza, nell’estremo nord del Camerun. L’attacco e’ stato attribuito al gruppo islamista nigeriano Boko Haram, gia’ responsabile in passato di attacchi in Camerun. Due attentatori suicidi si sarebbero fatti esplodere in due diversi quartieri della citta’, mentre un terzo- una donna- sarebbe stata uccisa dalle forze di sicurezza prima di riuscire ad azionare la carica, secondo quanto riferito dalla radio di Stato.

Citta’ turistica, un tempo meta di vacanze per numerosi occidentali, Waza ha visto calare drasticamente il numero di turisti da quando il nord del Camerun e’ diventato obiettivo degli attacchi del gruppo estremista. L’esercito camerunense ha riferito di aver ucciso piu’ di cento miliziani e liberato circa 900 ostaggi in un’offensiva messa a segno negli ultimi tre giorni nell’estremo nord del paese. In una delle basi conquistate dai militari sarebbero state rinvenute bandiere del sedicente Stato Islamico (Is). (DIRE-MISNA)

2 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»