A Milano la Caritas monta un maxischermo e invita tutti per il match Italia-Germania - DIRE.it

Lombardia

A Milano la Caritas monta un maxischermo e invita tutti per il match Italia-Germania

calcio

MILANO – Un maxischermo e l’aria condizionata, per dar modo a tutti – anche a chi magari non ne avrebbe la possibilità- di vedere la partita Italia-Germania di domani sera. E’ questa l’idea che ha spinto la Casa della carità, a Milano, ad aprire le sue porte ad aprire le sue porte agli abitanti del quartiere e della città per il quarto di finale di Euro 2016 tra Italia e Germania, in programma domani alle 21. La partita verrà  trasmessa su un maxi schermo all’interno dell’auditorium della Fondazione, dotato di aria condizionata. “Invitiamo tutti a trascorrere un momento di svago e socialità insieme alla Casa – spiega don Virginio Colmegna -. Sappiamo quanto lo sport e il tifo, quando sono vissuti nel modo giusto, siano capaci di promuovere scambio e coesione”.

L’appuntamento di sabato, che verrà ripetuto anche per la semifinale del 7 luglio e la finalissima del 10, dà il via alle iniziative estive della Casa della carità, un ricco programma di eventi ribattezzato “Estate alla Casa!“. Per tutti i mesi di luglio e agosto, gli operatori e i volontari dedicheranno particolare attenzione agli anziani del Municipio 2, agli abitanti delle case popolari e a tutte quelle persone per le quali l’estate non e’ sinonimo di vacanze, ma di solitudine. In particolare, nella sede della Fondazione in via Brambilla 10, sono in programma una grande festa per la fine del Ramadan (6 luglio), pomeriggi di musica e ballo liscio, proiezioni di film, anguriate e grigliate (queste ultime rispettivamente il 27 e 29 luglio). Sul territorio, invece, verranno organizzati pranzi condivisi, merende di cortile e momenti di socializzazione, negli stabili di case popolari seguiti da “Scegliere insieme la strada di casa”. Il progetto, convenzionato con il Comune di Milano, è portato avanti dalla Fondazione insieme a CRM, Comin e Arche’.

www.redattoresociale.it

1 luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»