Le Regioni contro Speranza: “No ad abolizione zona gialla ad aprile”

roberto speranza
Il presidente dell'Abruzzo Marsilio in una nota: "Chiedere a bar e ristoranti di restare chiusi altre quattro settimane è eccessivo e sproporzionato"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PESCARA – “Nella videoconferenza odierna, tutte le Regioni si sono espresse contro l’ipotesi di abolire la zona gialla per tutto il mese di aprile, come proposto dal ministro Speranza. Chiedo che il Governo tenga conto di questa posizione molto ampia, se non unanime”. Così in una nota il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, che aggiunge: “Si tratterebbe di una misura ingiusta e inspiegabile verso cittadini e aziende che hanno fatto sacrifici e rispettato le regole, e che ora giustamente pretendono di poter riprendere le attività dove il quadro epidemiologico lo consente. L’Abruzzo già dalla scorsa settimana mostra valori da zona gialla, e a Pasqua avrà ‘scontato’ due settimane in arancione invece che in giallo. Chiedere a bar e ristoranti di restare chiusi altre quattro settimane è eccessivo e sproporzionato. Il confronto con le Regioni proseguirà nelle prossime ore – conclude – spero che il Governo ci ascolti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»