hamburger menu

Innovare ed educare nel campo della diagnostica per immagini

Il doppio binario dell’impegno di Canon Medical Systems Italia

Pubblicato:28-11-2023 19:24
Ultimo aggiornamento:28-11-2023 19:24
Canale: Mondo Hi-Tech
Autore:
canon diagnostica
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Tra i protagonisti della buona innovazione al XXIX Congresso Nazionale SIUMB appena concluso a Roma (19-21 novembre 2023) la Canon Medical Systems Italia, punto riferimento del cambiamento epocale in atto anche in questo settore e sempre più spesso motore di un dibattito costruttivo sull’uso delle tecnologie immersive in medicina. Le nuove frontiere dell’ecografia addominale, al centro di una prima iniziativa Canon Medical all’interno del format romano, il Symposium dedicato all’uso della realtà virtuale nell’ecografia addominale del 19 novembre, “Immergersi nella realtà virtuale: Nuove frontiere nell’ecografia addominale”. I partecipanti, tutti professionisti del settore medico, hanno beneficiato di una lezione di ecografia addominale interattiva, utilizzando l’esclusiva e avanguardistica tecnologia Canon EOS VR e hanno esplorato un ampio atlas ecografico addominale in lezioni dinamiche e interattive di quasi un’ora, con una qualità visiva tridimensionale e arricchite da elementi di realtà aumentata per un impatto formativo senza precedenti. I discenti, guidati attraverso diverse procedure di scansioni addominali, imparavano sull’anatomia dettagliata e le tecniche diagnostiche ottimali utilizzando la piattaforma ecografica Aplio i-Series Prism Edition, per una comprensione più profonda grazie all’apprendimento esperienziale. Vero e proprio punto di svolta nell’educazione medica digitale, questa esperienza didattica ha infatti proiettato virtualmente i partecipanti all’interno di una sala ecografica altamente realistica. Iniziativa-chiave per CMSI questo symposium, per rendere tangibile il suo impegno verso un continuo miglioramento delle competenze mediche attraverso la tecnologia.

“Questo evento è stato progettato per andare oltre la semplice dimostrazione tecnica; mira a rafforzare e arricchire l’apprendimento clinico dei professionisti attraverso un’esperienza educativa completa e all’avanguardia,” ha dichiarato Alex Dell’Era (Responsabile Marketing e Relazioni Pubbliche di Canon Medical Systems Italia), in linea con l’orientamento di Canon Medical verso una formazione avanzata e continuativa che è un po’ il marchio di fabbrica dell’azienda, leader e innovatore nell’educazione medica. I feedback costruttivi che hanno chiuso la lezione-evento hanno restituito l’entusiasmo e il grande interesse per il potenziale educativo offerto dalle nuove tecnologie immersive. “VR non è solo una dimostrazione tecnologica, ma rappresenta una trasformazione del metodo di insegnamento e apprendimento”, ha commentato Alex Dell’Era. “Questo Symposium è la dimostrazione della nostra dedizione a portare l’avanguardia della tecnologia nelle mani dei professionisti che operano in ambito sanitario”. Un modo concreto per rimodellare l’orizzonte educativo e pratico della medicina diagnostica.


LA NUOVA APLIO FLEX

Il convegno è stato teatro anche del lancio della nuova soluzione ecografica, “Aplio Flex” di Canon Medical Systems Italia, in un evento esclusivo al termine dei lavori congressuali, dove la rivoluzionaria modalità ecografica si è raccontata in un’esperienza unica nel metaverso utilizzando una combinazione innovativa di registrazione in 3D stereoscopico e Realtà Aumentata. Nuova nata della famiglia Aplio, “Aplio Flex” segna un momento storico per la diagnostica per immagini nel panorama ecografico nazionale, presentando agli operatori del settore una visione inedita di formazione e operatività clinica attraverso l’utilizzo della realtà virtuale. I partecipanti hanno indossato gli headset VR per immergersi in una presentazione dettagliata di “Aplio Flex” e la tecnologia EOS VR di Canon ha reso possibile un viaggio interattivo all’interno della macchina, esplorando le sue funzionalità avanzate e il design intuitivo in un ambiente virtuale tridimensionale. Così Alex Dell’Era: “Questo NPI rappresenta un salto qualitativo nel paradigma educativo e della condivisione delle informazioni. La realtà virtuale apre infatti nuove strade per l’istruzione e la pratica clinica, promettendo di rivoluzionare il modo in cui i professionisti acquisiscono e applicano nuove conoscenze.” La presentazione ha infatti combinato una dettagliata registrazione in 3D stereoscopica a 180° con elementi interattivi di realtà aumentata, proiettando i partecipanti in un’appassionante esplorazione del ‘metaverso’ medico, un viaggio dinamico attraverso le capacità e le funzioni del dispositivo. Un modo del tutto nuovo di scoprire le funzionalità di un medical device, incentivando la curiosità verso le prospettive che la VR apre nel settore sanitario.

“Con questo approccio, abbiamo voluto che ogni partecipante sperimentasse una comprensione intuitiva e tridimensionale, oltre ad accendere l’entusiasmo per le future possibilità che la VR potrà offrire fomentando un branistorming inclusivo e coinvolgente”, ha detto ancora Dell’Era. Un rivoluzionario approccio, che riscrive le regole del paradigma educativo e della condivisione delle informazioni, grazie ad un’esperienza che espande la comprensione delle potenzialità immersive per l’educazione e la pratica clinica. L’impiego pionieristico della realtà virtuale da parte di Canon Medical Systems Italia testimonia l’innovazione e l’avanguardia dell’azienda, che con questo evento #phyrtual pone un nuovo standard nel campo dell’ecografia e promette di influenzare positivamente l’evoluzione futura delle introduzioni di tecnologie mediche. La dimostrazione ha reso palese infatti il potenziale trasformativo della VR e dell’AR per la formazione medica e la pratica clinica. L’adozione di queste tecnologie all’avanguardia da parte di Canon Medical Systems Italia testimonia l’impegno dell’azienda verso l’innovazione e la sua visione per il futuro della diagnostica per immagini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-28T19:24:36+01:00