Franceschini: “Statue coperte scelta incomprensibile”

"Ne' io ne' il presidente del consiglio eravamo informati della scelta di coprire le statue"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Quella di coprire le statue dei Musei capitolini in occasione della visita del presidente dell’Iran, Hassan Rouhani, “è stata una scelta incomprensibile“. A dirlo è il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, intervistato subito dopo la visita al Colosseo con Rouhani.

Ne’ io ne’ il presidente del consiglio eravamo informati della scelta di coprire le statue. Io penso che ci sarebbero stati facilmente altri modi di andare incontro alla sensibilita’ di un ospite cosi’ importante, senza questa incomprensibile scelta”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»