Un progetto per valorizzare l’istituzione scolastica nella società

L'istituto Avogadro di Torino capofila dell'iniziativa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TORINO – Pensare la scuola come bene comune, di tutti: un patrimonio collettivo da preservare e valorizzare. Dall’istituto ‘Avogadro’ di Torino – in collaborazione con l’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it – si diffonde il progetto dal nome, appunto, ‘Scuola bene di tutti‘, da curare e proteggere come un ecosistema entro cui si svolge la vita della parte più preziosa della comunità umana: le generazioni future.

La missione dell’istituzione scolastica è soltanto dispensare delle nozioni oppure anche e soprattutto prendersi cura di tutti gli aspetti che formano la persona, non solo dal punto di vista cognitivo ma anche emotivo e sociale? A scuola, per esempio, si fa integrazione fra generi: ne è un esempio il progetto ‘AvoRosa’ delle studentesse dell’Avogadro che, dalla prima alla quinta provenienti da una quindicina di nazionalità diverse, da anni fanno sensibilizzazione sulla presenza femminile all’interno delle materie STEM e più in generale nella vita scolastica di un istituto tecnico prevalentemente maschile.

Ma non solo, anche i ragazzi sono costantemente sollecitati dai professori a riflettere sui ruoli di genere e sull’importanza del rispetto: ne è un esempio ‘Her’, il brano rap pubblicato insieme ad altri video e articoli realizzati dall’Avogadro sui temi della giustizia, libertà e resistenza, integrazione fra culture, diritti costituzionali e pandemia, cittadinanza digitale, bullismo, solidarietà e memoria (lascuolafanotizia.it/author/avogadrotorino).

E dal preside Tommaso De Luca arriva un’ulteriore proposta: quella di estendere la riflessione anche al ruolo delle famiglie e alla necessità della collaborazione dei genitori nel fare a volte un passo indietro e lasciare che i propri figli conquistino la propria autonomia confrontandosi sia fra pari sia con quelli che identificano come diversi: “questa tematica- afferma De Luca- potrebbe essere trattata anche da questo punto di vista, consapevoli del fatto che il costo degli errori umani fatti a scuola è estremamente più basso rispetto a quello che succede nella vita al di fuori del contesto scolastico”.

Sono quindi gli studenti dell’istituto ‘Avogadro’ di Torino a guidare la riflessione sul ruolo della scuola all’interno della società ma l’invito è esteso a tutte le scuole che vorranno collaborare: a questo scopo il tema ‘scuola bene di tutti’ è diventato uno degli argomenti proposti per il contest di ‘La Scuola Fa Notizia‘, il giornale realizzato da centinaia di studenti e studentesse coordinati dalla redazione di diregiovani.it.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»