NEWS:

Bernaudo: “Dopo referendum su autonomia serve riforma complessiva pro-contribuenti”

"Il nostro auspicio", spiega il leader di Sos partita Iva, "è che Zaia e Maroni si facciano interpreti di questa esigenza di riforma complessiva"

Pubblicato:24-10-2017 12:53
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 11:49

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

A. Bernaudo

ROMA – “Se Zaia e Maroni vogliono utilizzare l’importante successo sui referendum – per l’autonomia di Veneto e Lombardia- solo per rivendicare “il bottino” fiscale e trattenerlo nella disponibilità delle casse regionali non basta. Così il leader di SOS partita IVA Andrea Bernaudo commenta i risultati dei referendum per una maggiore autonomia delle regioni Veneto e Lombardia sull’omonima fanpage facebook dell’associazione.

“Il vero obiettivo” continua “dev’essere una riforma costituzionale complessiva per stabilire la concorrenza fiscale tra regioni, per eliminare gli sprechi, di cui le regioni sono massimi artefici, e diminuire di conseguenza la pressione sui contribuenti, altrimenti i veneti e i lombardi cambieranno solo padrone”.

“Il nostro auspicio” conclude Bernaudo “è che Zaia e Maroni si facciano interpreti di questa esigenza di riforma complessiva quando si siederanno al tavolo col governo”.


 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy