Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calcio, l’avv. Contucci: “Con i vaccini spero che la Curva Sud torni a riempirsi”

Lorenzo Contucci, avvocato penalista e tifoso della Roma, commenta all'agenzia Dire la decisione del governo di richiedere il Green pass per le partite allo stadio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La vaccinazione è una cosa di buonsenso, io mi baso sui dati scientifici. Spero che i tifosi non si autolimitino, perché il nostro obiettivo deve essere quello di riempire la Sud al 100%“. Così Lorenzo Contucci, avvocato penalista e tifoso della Roma, commenta all’agenzia Dire la decisione del governo di richiedere il Green pass per le partite allo stadio. “A casa mia siamo tutti vaccinati- ha fatto sapere Contucci- stiamo aspettando di vaccinare il figlio tredicenne”.

L’avvocato ha poi commentato il recente anniversario per i 94 anni dalla nascita della As Roma, festeggiato mercoledì scorso in piazza del Popolo da più di 5000 tifosi e balzato agli onori della cronaca per l’assenza di mascherine tra i partecipanti. Una manifestazione, a quanto pare, sulla quale la Procura ha avviato delle indagini e che rischia di costare caro ai partecipanti: la Digos sarebbe infatti a lavoro per individuare i promotori e chi ha acceso i fumogeni, che rischierebbe il Daspo.

“Se c’è un assembramento ha spiegato le persone devono indossare la mascherina- ha detto l’avvocato Contucci- ma si tratta di una scelta individuale. Però è successa la stessa cosa in altre manifestazioni precedenti, come al Gay Pride o ai festeggiamenti per la vittoria degli Europei. A questo punto la Procura dovrebbe accertare reati anche per le altre manifestazioni delle settimane scorse. Sono fiducioso- ha concluso- che prevarrà il buonsenso”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»