Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Per il Times Olimpiadi cancellate, ma il governo giapponese smentisce

La governatrice di Tokyo:: "Ci sono gli estremi per querelare il quotidiano britannico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TOKYO – “Non c’è alcuna verità nell’articolo del quotidiano Times secondo cui il governo avrebbe già deciso in segreto di cancellare le Olimpiadi di Tokyo. Neghiamo fermamente questa fake news”. Così in conferenza stampa il vicecapo segretario di Gabinetto, Manabu Sakai, al quale ha fatto eco anche la governatrice di Tokyo, Yuriko Koike: “Non si è mai parlato di cancellare o ritardare le Olimpiadi, e credo ci siano gli estremi per agire formalmente contro il quotidiano britannico“. La notizia, che ha ricevuto una tiepida accoglienza sui media giapponesi, riportava presunte indiscrezioni da parte di un autorevole membro del governo, il quale affermava che il Giappone avrebbe segretamente già rinunciato da tempo a tenere i Giochi e barattato l’annullamento col Comitato Olimpico in cambio della ricandidatura per il 2032. Con le smentite ufficiali, il governo del primo ministro Yoshihide Suga ha ribadito il suo impegno ad ospitare le Olimpiadi di luglio come previsto, nonostante lo stato di emergenza in vigore che interessa una vasta area del Paese e il numero sempre crescente di contagi giornalieri. La capitale Tokyo ha segnalato il record di oltre 1000 casi giornalieri consecutivi negli ultimi dieci giorni, e il bilancio delle vittime nel Paese e’ salito a 4.900. 

LEGGI ANCHE: Olimpiadi di Tokyo, “si faranno ma probabilmente senza spettatori”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»