Vaccino, Greta Thunberg dona 100mila euro per i Paesi più svantaggiati

Con Fridays for future a sostegno del programma Covax: "La comunità internazionale deve fare di più"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Centomila euro per sostenere il programma Covax e un accesso equo ai vaccini contro il Covid-19 anche per i Paesi più svantaggiati: è il contributo offerto dall’attivista svedese Greta Thunberg attraverso la fondazione Fridays for Future. Della donazione ha riferito l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) con post diffusi sui suoi profili social. “La comunità internazionale deve fare di più per affrontare la tragedia rappresentata dalla disuguaglianza nella distribuzione dei vaccini” ha detto Thunberg, diciotto anni, nota per le battaglie contro i cambiamenti climatici. “Abbiamo i mezzi per correggere il grande squilibrio che esiste oggi nel mondo nella lotta contro il Covid-19; come con la crisi ambientale, dobbiamo aiutare prima i più vulnerabili”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»