Scuola Milano. Bussetti diserta la commissione Covid, la rabbia del Comune

Bussetti invia una delegata del suo ufficio suscitando il disappunto del Comune. La replica: "Polemiche pretestuose" | Di Martina Mazzeo, Maria Laura Iazzetti e Nicola Mente
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Ci hanno detto che i docenti delle primarie sono arrivati, ma sarebbe anche importante sapere a quanto ammonta l’organico supplementare Covid, come pure i numeri esatti per il sostegno. Sono tanti i dati che sarebbe interessante conoscere”. Laura Galimberti, assessora alla Scuola del Comune di Milano, si rivolge direttamente a Marco Bussetti, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale (Ust). E’ lui il grande assente alla seduta di oggi della commissione consiliare Educazione di Palazzo Marino, convocata sotto l’emblematico titolo “Il tempo scuola nelle primarie di Milano ai tempi dell’emergenza Covid-19”. Ma Bussetti ha mandato una delegata del suo ufficio. E non solo Galimberti non ha gradito quello che per Palazzo Marino è un incidente istituzionale.

“La gentilissima dottoressa Isabella Lovino- ha puntualizzato il vicepresidente della commissione Alessandro Giungi (Pd)- ha fatto molto diligentemente l’escussione che le veniva richiesta. Io, però, vorrei sollecitare Bussetti a presentarsi personalmente. Lo dico con il massimo rispetto per l’intervento della dottoressa Lovino, che però non aveva forse quei dati che sarebbero stati utili per la nostra discussione”.

Discussione che appunto aveva in oggetto la riorganizzazione del tempo scuola nelle primarie della città metropolitana alla luce dell’emergenza sanitaria. Quante scuole hanno ripreso il tempo pieno? Quanti docenti mancano? E quanti ne servono ancora per il sostegno? Queste in sintesi le domande, senza risposta, dei consiglieri e delle consigliere. “Su 6.000 convocazioni i docenti che hanno accettato un contratto sono stati 1.700”, è stato l’unico dato sulla situazione dell’organico nelle primarie riferito dall’Ust.

Al Comune, però, non basta e dunque si chiedono informazioni più precise: “E’ necessario avere dal dirigente Bussetti i numeri e la mappa di queste difficoltà di organico” ha chiosato, infine, Galimberti.

BUSSETTI (UST): DAL COMUNE POLEMICHE PRETESTUOSE

“La persona delegata intervenuta oggi è preparata, competente in materia e aveva gli elementi per rispondere alle richieste. Da giorni avevamo comunicato ufficialmente che sarebbe stata lei a rappresentare l’istituzione“. Il dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Milano, Marco Bussetti, sentito dalla ‘Dire’, replica alle critiche di Palazzo Marino e dell’assessore Laura Galimberti sulla sua assenza dalla seduta della commissione Istruzione, tenutasi oggi in Comune a Milano.

È evidente il tentativo di creare polemiche inutili e pretestuose– spiega Bussetti- tanto più che l’assessore Galimberti si è dichiarata soddisfatta al termine dell’intervento, sostenendo di aver apprezzato la relazione della delegata che ha fornito un quadro molto ampio, molto più che un tema di numeri”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»