Trivelle in Abruzzo, oggi in 500 alla manifestazione davanti al Mise

Mentre all'interno del dicastero si svolgeva la conferenza dei servizi sul progetto di trivellazioni petrolifere Ombrina Mare che prevede una piattaforma di estrazione e una raffineria galleggiante a pochi chiilometri dalle coste abruzzesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TrivellePiù di 500 persone hanno manifestato stamane davanti al ministero dello Sviluppo Economico mentre all’interno del dicastero si svolgeva la conferenza dei servizi sul progetto di trivellazioni petrolifere Ombrina Mare che prevede una piattaforma di estrazione e una raffineria galleggiante a pochi chilometri dalle coste abruzzesi.

La decisione del rinvio di tre settimane è “una vittoria dei movimenti” per Renato Di Nicola, portavoce del movimento ‘No Ombrina’, anche perché “il tempo guadagnato potrà consentire al Consiglio Regionale abruzzese di approvare la legge, già in lavorazione, per l’istituzione di un parco costiero che stabilisce una tutela ambientale sulla zona marina ostacolando l’effettivo impianto delle trivelle”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»