Torna ‘Il Romanista’: da venerdì tutti i giorni in edicola a 1 euro

Da venerdì i tifosi della Roma avranno un motivo in più per recarsi in edicola
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
F. Totti

ROMA – Da venerdì i tifosi della Roma avranno un motivo in più per recarsi in edicola. Dopo tre anni di assenza, infatti, torna ‘Il Romanista’, l’unico quotidiano al mondo dedicato a una squadra di calcio (e ai suoi sostenitori). ‘Il Romanista’ avrà 32 pagine e sarà in edicola 7 giorni su 7 al costo di 1 euro. Tra qualche settimana, inoltre, saranno pronte le applicazioni per sfogliarlo anche sugli smartphone.

La direzione è stata affidata a Tonino Cagnucci, unico “sopravvissuto” della formazione iniziale che debuttò la prima volta il 10 settembre 2004. “Per me ‘Il Romanista’ sono dieci anni di vita, un pezzo di cuore- ha detto Cagnucci durante la presentazione, nella sede dell’Ordine dei giornalisti del Lazio- Se guardo al passato ci sono state vicissitudini dolorose, ma adesso siamo pronti a ripartire perchè ‘Il Romanista’ sarà un giornale vero, dedicato alla Roma e ai suoi tifosi, ma aperto anche alla cronaca della Capitale, che avrà ampio spazio”.

Cagnucci ha tenuto a sottolineare che “il giornalismo sportivo non è di serie B” e che nel primo Romanista “sono state fatte cose importanti, come l’acquisto di un’ambulanza, che adesso gira per la città, intitolata alla memoria di Luisa Petrucci, il sostegno alla squadra di calcio femminile di Rebibbia, la riapertura delle indagini riguardanti l’omicidio del tifoso della Lazio, Gabriele Sandri”.

Tra le firme de ‘Il Romanista’, che non riceverà contributi pubblici, quelle di Daniele Lo Monaco e Piero Torri. Soddisfatto il segretario dell’Associazione Stampa Romana, Lazzaro Pappagallo: “Questa è la dimostrazione che è possibile non disperdere l’esperienza di tanti colleghi e riscrivere nuovi pezzi di storia. Nel mondo del giornalismo abbiamo celebrato molti ‘funerali’, ma sul Romanista sapevamo che non era una partita chiusa e oggi siamo qui a dimostrarlo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»