Al liceo Galilei di Palermo l’attualità va in onda con Radio 100 Passi

RADIO 100 PASSI
Legalità, bullismo e cyberbullismo, ambiente, anoressia, violenza sulle donne sono tra gli argomenti trattati via radio dagli studenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “La radio accende i ragazzi all’uso della parola, stimolandoli in modo efficace, diretto e fluido nella comunicazione. Da quando, qualche anno fa, il ministero dell’Istruzione ha affidato al nostro liceo il bene confiscato alla mafia di via Carducci, in cui si è trasferita la redazione di Radio 100 Passi, gli studenti e le studentesse acquisiscono nuove competenze, affrontando diversi canali tematici”. Così, Elisa La Scala, docente di italiano e latino e referente per Radio 100 Passi del liceo scientifico ‘Galilei’ di Palermo, guidato dalla dirigente scolastica Chiara di Prima.

“Legalità, bullismo e cyberbullismo, ambiente, anoressia, violenza sulle donne- prosegue Elisa La Scala- sono tra gli argomenti trattati via radio dagli studenti e le studentesse che, inoltre, si cimentano, in molteplici iniziative, come le interviste immaginarie a personaggi della letteratura e della filosofia greca. I ragazzi sono inesauribili nelle loro ricerche e, con l’allenamento radiofonico, apprendono con maggiore facilità il sapere del mondo, rispetto al sapere erudito che, magari, poi dimenticano”.

A gestire la sede palermitana di Circolo musica e cultura- Radio 100 Passi, che si affianca a quella storica di Cinisi, è Danilo Sulis amico di Peppino Impastato e co-fondatore di Radio Aut, di cui era voce civile contro ogni fenomeno mafioso: “Danilo ha continuato la tradizione radiofonica voluta da Peppino- spiega la docente– si occupa di radiofonia ed è stato anche tutor del percorso PCTO ‘Comunicazione ed arti visive’. Con lui, per tre anni, abbiamo condotto la classe che si è maturata l’anno scorso, per l’acquisizione delle competenze di operatore web radio, finalizzate alla diffusione della cultura della legalità”.

Tra gli studenti partecipanti, Antonio Santino, oggi al primo anno di ‘Ingegneria elettrica per le mobility’, a Palermo: “È stata un’esperienza intensa ed unica- interviene- non è stata una semplice attività formativa, ma un percorso di crescita personale, che ha rispecchiato i miei valori e principi legati alla cittadinanza attiva. Mi ha permesso di mettermi in gioco, insegnandomi a saper gestire le emozioni e le tensioni che scaturiscono dal ritrovarsi a fare un’intervista. Dal punto di vista tecnico, ho appreso tanto e mi ha dato lo spunto, insieme ai ragazzi del collettivo, di fondare ‘Galinews’, il giornalino della scuola”.

La sede radiofonica e la saletta conferenze per i programmi televisivi trasmessi via web, sono al pianterreno del bene confiscato. Al primo piano, invece, si trova il centro anti- cyberbullismo. La radio è stata arredata con materiale di riciclo dagli stessi studenti del Galilei e con alcune attrezzature originali della regia di Radio Aut. ” È una sede di pensiero- prosegue Elisa La Scala– in cui, prima dell’emergenza sanitaria, venivano anche organizzati incontri culturali tra generazioni diverse”. Attualmente, il Galilei e Radio 100 passi sono impegnati con Voicebook Radio, la web radio del liceo scientifico ‘Kennedy’ di Roma: “Si tratta di un’iniziativa riconosciuta da MI- conclude- che promuove un percorso di formazione con il coinvolgimento di 20 licei di tutta Italia. Sono 30 i nostri ragazzi coinvolti nel progetto e, per quanto possa essere complicato in questo momento organizzare incontri con i ragazzi, il potere della radio non incontra confini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»