LETTERATURA INTERNAZIONALE: ULTIME PUBBLICAZIONI

Nell'ultimo anno sono state pubblicate sulla letteratura internazionale alcuni studi (tutti indicizzati su PubMed) che riportano esperienze sviluppate in ambiti differenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’approccio terapeutico della dose standard si esprime al meglio attraverso la forma “dose banding”, sacche che soprattutto in ambito chemioterapeutico consentono risparmio di tempo di preparazione e ottimizzazione dell’intero processo. Nell’ultimo anno sono state pubblicate sulla letteratura internazionale alcuni studi (tutti indicizzati su PubMed) che riportano esperienze sviluppate in ambiti differenti. Tra questi segnaliamo Dose banding of intravenous ganciclovir: Banding scheme proposal and audit of toxicity and efficiency, uno studio appena stato pubblicato dal Journal of Clinical Pharmacy and Therapeuticsa firma di Monserrat Rodriguez e riporta uno studio sviluppato all’interno del servizio di Farmacia dell’Hospital Clinic di Barcellona, con la collaborazione dell’Institut d’Investigacions Biomèdiques August Sunyer (IDIBAPS) sempre della metropoli catalana. Obiettivo dello studio: verificare sicurezza ed efficienza di un sistema dose banding. Ulteriore studio pubblicato negli ultimi mesi è invece Long-term physico-chemical stability of 5-fluorouracile at standardised rounded doses (SRD) in MyFuser® portable infusion pump, un lavoro firmato da Melanie Closset (Drug stability Researc Group, Centre Hospitalier Universitaire, UCL Namur, Belgio) e da un team franco-belga e pubblicato sul Journal of Chemotherapy (aprile 2021). Al centro dello studio la considerazione che la gestione delle chemioterapie è un tema strategico per la sanità europea: nelle conclusioni l’approccio dose banding consente di ridurre i tempi di attesa dei pazienti nei reparti diurni e lo spreco di farmaci.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»