Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Alla Scala standing ovation per Mattarella, il pubblico grida: “Bis”

SERGIO_MATTARELLA_SCALA
In scena è il 'Macbeth' di Giuseppe Verdi, diretto Davide Livermore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tutti pazzi per Mattarella. Ad auspicare un bis del presidente della Repubblica non sono solo i partiti politici. Questa sera alla Prima della Scala di Milano Mattarella è stato accolto da una standing ovation e un lungo applauso di oltre 4 minuti da parte pubblico presente in sala. Dalla platea si è levato più di un grido di ‘Bis’ rivolto al Capo dello Stato.

LEGGI ANCHE: Allarme in Parlamento: “Draghi, non andartene”. E chiedono a Mattarella il bis

Mattarella resta al Colle e Draghi a Palazzo Chigi, la strategia che unisce i No elezioni

Ad andare in scena è il ‘Macbeth‘ di Giuseppe Verdi, diretto Davide Livermore. A guidare le grandi voci di Anna Netrebko, Luca Salsi, Francesco Meli e Ildar Abdrazakov, il maestro di Riccardo Chailly. Lo spettacolo, con la regia televisiva di Arnalda Canali, è stati trasmesso in diretta anche su Radio3, su Rai1 HD canale 501 e su RaiPlay, dove potrà essere visto per 15 giorni dopo la Prima. Oltre tre ore di trasmissione, completa di sottotitoli, per portare Macbeth nelle case degli Italiani, con il commento di Milly Carlucci e Bruno Vespa, e i collegamenti di Stefania Battistini dal foyer, mentre per Radio3 hanno seguito la diretta Gaia Varon e Nicola Pedone. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»