Insegnare a scuola i valori delle relazioni umane - DIRE.it

Opinioni

Insegnare a scuola i valori delle relazioni umane

di Anna Paola Sabatini, Direttore dell’Ufficio scolastico del Molise

Le parole di Papa Francesco sui concetti di felicità e libertà, pronunciate durante il Giubileo del ragazzi, hanno sollevato una serie di riflessioni che toccano da vicino la vita e il futuro dei nostri giovani. “La vostra felicità – ha detto il Pontefice – non ha prezzo e non si commercia; non è una “app” che si scarica sul telefonino: nemmeno la versione più aggiornata potrà aiutarvi a diventare liberi e grandi nell’amore. La libertà è un’altra cosa”.

Libertà, allora, vuol dire non lasciarsi “controllare” dal materialismo sfrenato, dalle mode del momento, dalle tecnologie che puntano a “inglobare” le nostre vite in un mondo che esalta sempre di più il valore dei rapporti “virtuali” rispetto a quelli reali. La libertà non è una cosa scontata, non è un diritto in sé, ma va esercitata. Bisogna insegnare ai ragazzi a scoprire i valori delle relazioni umane e la forza dell’amore come scuola di vita. Un insegnamento che deve essere praticato nelle famiglie e nella scuola, perché è qui che i nostri ragazzi possono ricevere la giusta guida per affrontare le sfide della vita senza cadere negli inganni delle dipendenze, reali e virtuali che siano. Bisogna riscoprire anche la forza del coraggio, nelle nostre vite, per superare ostacoli che altrimenti sembrerebbero insormontabili. E bisogna spiegare ai nostri giovani che la cultura della sofferenza, molte volte, ci insegna molto di più della cultura del divertimento, quello cercato ad ogni costo. “Non fidatevi di chi vi distrae dalla vera ricchezza, che siete voi, dicendovi che la vita è bella solo se si hanno molte cose – ha sottolineato Papa Francesco – diffidate di chi vuol farvi credere che valete quando vi mascherate da forti, come gli eroi dei film, o quando portate abiti all’ultima moda”. Amare costa fatica, certo, perché richiede impegno a donare il proprio tempo, la propria vita agli altri. Ma, come dice il Pontefice, solo con scelte coraggiose e forti si realizzano i sogni più grandi, quelli per cui vale la pena di spendere la vita.

28 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»