Puglia

Mobilità. Ass. Giannini presenta progetto “La strada non è una giungla”

palazzo_regione-pugliaBARI – “L’educazione stradale rivolta alle giovani generazioni svolge, tra le politiche di prevenzione, un ruolo fondamentale nella per la formazione dei nuovi utenti della strada. In tal senso l’Assessorato regionale alla mobilità e l’AREM, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, hanno realizzato un progetto di educazione alla sicurezza stradale denominato “La strada non è una giungla”“. Lo comunica in una nota l’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini.
“Il progetto- aggiunge-, rivolto alle scuole secondarie di secondo grado pugliesi, è finalizzato a contribuire alla formazione di una generazione di cittadini responsabili che abbiano la conoscenza del fenomeno della sicurezza stradale e che acquisiscano la consapevolezza delle proprie capacità in funzione di specifiche situazioni ambientali. È stato realizzato un gioco quiz-multimediale che intende educare e formare gli studenti al tema della sicurezza stradale, favorendo il senso di responsabilità individuale e stimolando una maturazione etica che possa determinare la consapevolezza di avere un ruolo attivo all’interno della società”.
“Non è solo un quiz- precisa l’assessore- contenente un insieme di domande su norme da conoscere (ad esempio quelle del Codice della Strada) ma anche uno strumento utile a favorire l’adozione di stili comportamentali che abbiano al centro il rispetto per la vita e per le persone. La piattaforma web dispone anche di una sezione “Strumenti didattici”, creata appositamente per permettere ai docenti di coinvolgere i ragazzi nel fenomeno della sicurezza stradale attraverso l’utilizzo di schede di approfondimento, giochi e video”.
“Al momento- conclude Giannini- hanno aderito più di 30 Istituti scolastici con oltre 2500 studenti. Nel prossimo mese di Marzo, in cui sarà messo on-line il gioco, partirà una fase di “allenamento” per un Campionato che si svolgerà nel successivo mese di Aprile al cui termine vedrà la premiazione degli studenti meglio classificati nelle risposte fornite.”

19 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»