AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Bilancio, Mazzillo: “Farmacap non è in vendita, bilancio da 81 milioni” / Infografica

ROMA – “Le 44 farmacie di Farmacap non sono in vendita, per noi è una partecipazione strategica perché rappresenta quei servizi socio-sanitari che vogliamo garantire ai cittadini in un momento in cui vengono fatti tagli alla sanità”. Lo ha detto l’assessore capitolino al Bilancio, Andrea Mazzillo, durante la conferenza stampa in Campidoglio per l’illustrazione dell’emendamento al bilancio di previsione 2017-2019.

Ricostruire il bilancio di Roma non è facile- prosegue Mazzillo- nemmeno per i revisori che sono professionisti che hanno dato il loro supporto. Abbiamo sempre condiviso i documenti con loro. Crediamo che il parere dell’Oref arriverà dopo l’approvazione del documento in giunta. Spero a breve”.

CON EMENDAMENTO LOTTA A ‘CASTA’, 81 MLN PER 2017

“Abbiamo adottato in Giunta un provvedimento importante- aggiunge l’assessore al Bilancio della giunta Raggi- e oggi Roma riparte. L’emendamento di Giunta è una manovra da 81 milioni di euro per il 2017 con 110 milioni di investimenti nel prossimo triennio. Tutto questo rispettando i vincoli di finanza pubblica”.

Abbiamo operato tagli agli sprechi e soprattutto ci saranno più risorse per i cittadini. Il primo principio che ci ha ispirato è quello della trasparenza e della legalità che per noi è fondamentale- ha proseguito Mazzillo- Questa città ha bisogno di sviluppo, investimenti, cura, manutenzione e sicuramente tanto impegno. Si riparte con risorse ed equità, bisogna far pagare a tutti non tanto, ma il giusto“.

Con il previsionale 2017 “abbiamo puntato innanzitutto verso l’interno, sulla ‘casta’: abbiamo rivisto le dotazioni finanziarie del gabinetto del sindaco e dell’Assemblea capitolina e abbiamo trovato 4,5 milioni in più per i cittadini. Nell’emendamento recuperiamo in totale 40 milioni di euro dalla lotta agli sprechi, con molti risparmi anche da utenze e da rivisitazioni dei contratti”.


19 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram